-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 1 novembre 2017

CNN I.: nuovi top di sempre dopo i conti. Le reazioni dei broker


Non si ferma la corsa al rialzo di CNH Industrial che oggi sta vivendo la quinta seduta consecutiva in positivo, arrivando a segnare nuovi massimi storici. Dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rally di circa cinque punti e mezzo percentuali, il titolo anche oggi ha imboccato la via dei guadagni, occupando la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib.
Mentre scriviamo CNH Industrial viene fotografato a 11,47 euro, con un progresso del 4,56% e oltre 3,8 milioni di azioni scambiate, già al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 2,5 milioni di pezzi.

I risultati dei primi nove mesi dell'anno

CNH Industrial continua a catalizzare gli acquisti sulla scia dei risultati diffusi ieri dal gruppo che ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con un utile netto pari a 353 milioni di dollari, rispetto alla perdita di 345 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.


L'utile netto adjusted è salito da 285 a 472 milioni di dollari, mentre il risultato per azione si è attestato a 0,25 dollari e i ricavi sono cresciuti del 7,7% a 19,59 miliardi di dollari.

I conti del terzo trimestre

Con riferimento al terzo trimestre, l'utile netto è cresciuto da 39 a 57 milioni di dollari, mentre quello adjusted è sceso da 68 a 18 milioni di dollari.
I ricavi sono aumentati del 15,3% a 6,63 miliardi di dollari e l'Ebit delle attività industriali è migliorato del 41% a 351 milioni di dollari, con un margine operativo del 5,5%.
L'indebitamento netto industriale a fine settembre era pari a 2,6 miliardi di dollari, con un incremento di 500mila dollari rispetto alla fine del trimestre precedente, per effetto del tipico incremento stagionale nel capitale di funzionamento netto.

Rivisto al rialzo l'outlook per il 2017

Da segnalare che CNH Industrial ha rivisto al rialzo alcuni target per l'anno in corso, per il quale i ricavi delle attività industriali sono previsti tra 25 e 25,5 miliardi di dollari rispetto ai 24 miliardi precedenti.

L'utile per azione adjusted è atteso tra 0,44 e 0,46 dollari in confronto ai 41 cents indicati in un primo momento, mentre l'indebitamento netto industriale a fine anno è atteso tra 1,5 e 1,7 miliardi di dollari.

Il commento di Equita SIM

Il mercato ha accolto molto positivamente i risultati diffusi dal gruppo, giudicati con favore anche da diverse banche d'affari.
Gli analisti di Equita SIM parlano di un terzo trimestre migliore delle attese a livello operativo, mentre l'utile netto è stato inferiore alle stime per via dei costi non ricorrenti, diversamente dall'indebitamento netto che ha rispettato le previsioni malgrado l'effetto traslativo forex negativo.
La SIM milanese ha deciso di rivedere al rialzo le stime sull'Ebit 2017-2019, aumentate in media del 3%, mentre quelle di utile netto adjusted sono state alzate dell'8%.


Gli analisti hanno deciso di aumentare il sovrappeso in portafoglio di CNH Industrial, alla luce delle indicazioni positive emersi dai risultati del terzo trimestre, dell'avvicinarsi della fine del destocking nelle macchine agricole nell'area Nafta e dello scenario di spin-off. 
La strategia sul titolo resta bullish con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo alzato del 14% da 11,8 a 13,4 euro.

Bullish la strategia di Bca Akros e Mediobanca

A rivedere la valutazione di CNH Industrial è stata anche Banca Akros che ha ribadito questa mattina il rating "accumulate" con un target price ritoccato verso l'alto da 11,5 a 12 euro.

Gli analisti hanno definito migliori delle attese i risultati del terzo trimestre, accompagnati da un miglioramento dell'outlook sui ricavi e sull'utile per azione adjusted per l'anno in corso.
Indicazioni bullish arrivano anche Mediobanca Securities secondo cui CNH Industrial è destinato a sovraperformare, con un fair value a 12 euro, sulla scia della forte trimestrale, accompagnata da un miglioramento dell'outlook ora sostanzialmente allineato alle stime degli analisti. 

Più cauto il giudizio di Fidentiis e Jp Morgan

Più cauta la strategia di Fidentiis che oggi ha confermato la raccomandazione "hold" sul titolo, con un range di valutazione alzato da 10,8-11,4 a 13-13,16 euro.

Sulla scia dei numeri diffusi dal gruppo, gli analisti hanno migliorato le loro stime per l'anno in corso, alzandole del 5% con riferimento alle vendite e all'Ebit, e dell'8% a livello di utile netto.
Non si sbilanciano neanche i colleghi di JP Morgan che su CNH Industrial mantengono un rating "neutral", malgrado i ricavi e l'eps rettificato del gruppo abbiano superato le sue attese e quelle del consenso.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.