-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 2 novembre 2017

4 azioni da comprare in vista dello shopping natalizio


Anche se il 2017 è stato un anno "brutale" per l'industria della grande distribuzione americana, suggerisce James Brumley dalle pagine di Kiplinger, l'ultima parte dell'anno potrebbe adesso rivelarsi un'opportunità per molte aziende del settore. Soprattutto per quelle che hanno reagito nel modo migliore alla "apocalisse" prodotta dalle nuove pratiche di commercio online, e potranno dunque rafforzare i propri piani di turnaround sfruttando una stagione degli acquisti festivi che si annuncia più che positiva.

Ecco quattro dei titoli suggeriti.

Walmart

Capitalizzazione di mercato: 260,8 miliardi
Rendimento da inizio anno: 28,9%
In prima linea per mettere a segno buoni guadagni in vista dello shopping natalizio è il colosso Walmart.
Solo un anno fa, ricorda Brumley, il leader del settore non sarebbe stato su questa lista, dopo parecchi esercizi in difficoltà e l'ancora insufficiente reazione alla minaccia di Amazon.com. Una situazione che è del tutto cambiata nel corso degli ultimi 12 mesi, soprattutto proprio sul terreno degli acquisti in internet.

Walmart ha messo a segno nell'ultima trimestrale un incremento del 60% anno su anno delle vendite online, consentito, oltre che da acquisizioni azzeccate come quella del retailer Jet.com, anche da una buona dose di crescita organica. E con il Natale alle porte i risultati dell'investimento biennale da 2 miliardi nel segmento dell'e-commerce non potevano manifestarsi in un momento migliore.

The Children's Place

Capitalizzazione di mercato: 1,9 miliardi
Rendimtento da inizio anno: 9%
E se vero che Amazon rende la vita complicata a molte catene di grande distribuzione tradizionali, avverte Brumley, può ben difendersi dalla minaccia online anche il retailer di abbigliamento per bambini Children's Place.

Un vantaggio per la società, suggerisce, è anzitutto il fatto che i genitori sono ancora piuttosto esigenti quando si tratta di prodotti per l'infanzia, e dunque mantengono ancora un certo attaccamento alla pratica dell'acquisto in negozi fisici. A parte questo, gioca a favore anche una corretta strategia del management. "E' evidente che The Children's Place continua a ben performare nel competitivo mercato dell'abbigliamento per l'infanzia" hanno scritto in una nuova recente nota gli analisti di Telsey Avisory Group, puntando l'obiettivo tra l'altro sulla buona gestione degli inventari e sul miglioramento dei margini reddituali del gruppo.

Signet Jewelers

Capitalizzazione di mercato: 4 miliardi
Rendimento da inizio anno: -29,2%
Nonostante una performance poco promettente nel 2017, vale la pena di considerare secondo Brumley anche un acquisto del retailer di gioielli Signet Jewelers. Due i punti di forza.

Il primo, l'azienda può beneficiare di un allentamento della competizione nel settore, dal momento che alcuni dei concorrenti sono usciti dal mercato per via crescente offerta di alternative online. Secondo, la sua valutazione: Signet scambia appena nove volte i profitti dell'esercizio 2018, il che rende interessante un acquisto, considerato che gli analisti prevedono un discreto rimbalzo dei profitti nell'ordine del 5% il prossimo anno.

 

Best Buy

Capitalizzazione di mercato: 16,8 miliardi 
Rendimento da inizio anno: 33,7%
Nella categoria dei retailer che hanno approntato buoni percorsi di ristrutturazione per adattarsi al nuovo contesto di mercato Brumley inserisce infine anche Best Buy, che ha reagito ad anni di ricavi deboli con un piano di turnaround, "Renew Blue", che ha spianato la strada verso un rafforzamento del bilancio e il ritorno alla crescita dei profitti.

Una capacità riconosciuta anche dagli analisti, che prevedono adesso per la società un aumento dell'utile del 16% nel 2017 e una ulteriore espansione il prossimo anno: gli analisti di Loop Capital hanno definito in una nota recente Best Buy "una delle poche società che hanno definitivamente dimostrato di potere non soltanto sopravvivere, ma prosperare nell'era post-Amazon".
Non sono ancora altrettanto convinti gli investitori, precisa Brumley, visto che l'azione, dopo gli ottimi guadagni messi a segno a inizio anno ha subìto adesso un arretramento del 13% dai massimi di agosto. Numeri solidi nel corso della stagione festiva potrebbero essere però essere un buon catalizzatore per una nuova fase di rialzi.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.