-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 16 ottobre 2017

Wall Street chiude in leggero rialzo, sugli scudi HP


La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana in leggero rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,13%, l'S&P 500 lo 0,09% e il Nasdaq Composite lo 0,22%.
Nel primo pomeriggio il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha comunicato che nel mese di settembre l'indice grezzo dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,5% rispetto ad agosto a fronte di un incremento dello 0,6% atteso dagli analisti e dal +0,4% della rilevazione precedente.
Su base annuale l'indice ha registrato un incremento del 2,2%, in crescita dall'1,9% precedente (consensus +2,3%) . L'indice Core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,1% rispetto al mese precedente (consensus +0,2%). Su base annuale l'indice e' salito dell'1,7% in linea al dato di agosto (consensus +1,8%).
Il Dipartimento del Commercio ha reso noto che le vendite al dettaglio hanno evidenziato nel mese di settembre un incremento dell'1,6% m/m, in deciso rialzo dal mese precedente (-0,1%) deludendo però le attese fissate su un incremento pari al +1,7%.

L'indice escluso il comparto auto è cresciuto dell'1% su base mensile dal +0,5% precedente (consensus +0,3%).
Le Scorte delle imprese sono cresciute dello 0,7% nel mese di agosto, risultando in linea con le attese degli analisti e in crescita rispetto alla lettura precedente (+0,3%).
La stima preliminare di ottobre dell'indice di fiducia dei consumatori statunitensi, calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 91,3 punti, risultando superiore alle previsioni degli addetti ai lavori pari a 84,7 ma in calo dalla rilevazione precedente pari a 95,1 punti.
Tra i titoli in evidenza HP +6,42%.

Il produttore di pc e stampanti ha annunciato le previsioni per l'esercizio fiscale 2018. L'utile per azione adjusted è atteso tra 1,74 e 1,84 dollari con un free cash flow superiore ai 3 miliardi di dollari. Il 50-75% del flusso di cassa dovrebbe essere restituito agli azionisti attraverso dividendi e l'acquisto di azioni proprie.
Microsoft +0,48%.
Il titolo del gigante tecnologico ha toccato il nuovo massimo storico a 77,87 dollari.
Netflix +1,85%. Jp Morgan ha alzato il target price sul titolo del gruppo specializzato nei video in streaming a 225 dollari da 210 dollari. 
Bank of America +1,53%. Il colosso del credito ha annunciato una trimestrale superiore alle attese.

Nel terzo trimestre l'utile per azione si è attestato a 0,48 dollari su ricavi per 22,08 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,45 dollari su ricavi per 21,98 miliardi. 
J.B. Hunt -4,01%. La società dei trasporti ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione a 0,92 dollari su ricavi per 1,84 miliardi.
Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,96 dollari su ricavi per 1,83 miliardi. 
Wells Fargo -2,75%. La banca specializzata in mutui ha registrato nel terzo trimestre profitti netti in calo del 18% a 4,60 miliardi di dollari (0,84 dollari per azione). Gli analisti avevano previsto un utile a 5,16 miliardi.

Peggio del previsto anche i ricavi a 21,9 miliardi contro i 22,4 miliardi del consensus. 
Nell'arco della settimana il Dow Jones ha guadagnato lo 0,43%, l'S&P 500 lo 0,15% e il Nasdaq Composite lo 0,24%.
(RV - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.