-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 26 ottobre 2017

Svolta in Spagna: Barcellona verso elezioni anticipate


Soluzione in extremis per la crisi catalana. Almeno così parrebbe visto l’evolversi dei colloqui tra Madrid e Barcellona.

La Generalitat ha ceduto

Nello specifico, la seconda, piegandosi agli ordini del governo centrale,  sarebbe disposta a revocare la dichiarazione d’indipendenza convocando elezioni anticipate il 20 dicembre in cambio, da parte della prima, di una sospensione dell’iter di commissariamento avviato con l’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione.

In questo modo si avrebbe anche una sorta di legittimazione del referendum stesso: infatti l’accusa mossa da più parti agli organizzatori, è stata quella di una chiamata alle urne viziata dalla tensione e soprattutto il cui risultato non ha rispecchiato la reale volontà della popolazione.
A dimostrarlo, infatti, sarebbero state anche le manifestazioni degli unionisti, arrivate qualche giorno dopo la chiusura dei seggi e l’ufficializzazione della volontà dei vertici della Generalitat di divorziare dalla madrepatria. un nuovo governo, questa volta nato da una partecipazione più ampia e non condizionata dalla presenza della polizia a presiedere i seggi, sarebbe uno specchio più affidabile della reale volontà della regione autonoma. 

Cosa succede ora? 

Qualora Madrid accettasse le condizioni poste da Barcellona, il Senato vedrebbe sospendere l’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione che recita “Qualora una Comunità Autonoma non dovesse ottemperare agli obblighi imposti dalla Costituzione o dalle altre leggi, oppure si comporti in modo tale da attentare agli interessi generali della Spagna, il Governo, previa richiesta al Presidenza della Comunità Autonoma o con l’approvazione della maggioranza assoluta del Senato, potrà prendere le misure necessarie per obbligarla all’adempimento forzato dei suddetti obblighi o per la protezione dei suddetti interessi.

Il Governo potrà dare istruzioni a tutte le Autorità delle Comunità Autonome per l’esecuzione delle misure previste nel comma precedente.” Ma a prescindere da come si chiuderà la vicenda, resta innegabile il danno economico oltre che di immagine, recato alla Catalogna regione ormai abbandonata da oltre 1.500 aziende in fuga verso altre zone più “tranquille”. 


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.