-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 20 ottobre 2017

Sotto la lente dell'Analisi Tecnica


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
*Unipol *
Unipol (+1,89%) dovrà lasciarsi alle spalle a 3,94 circa la linea che scende dai massimi di maggio.

Oltre questo ostacolo si aprirebbero spazi di crescita verso 4,06/4,07, massimi allineati di luglio e agosto. Ritorno alla debolezza invece sotto area 3,738 preludio a discese verso 3,50 circa.
-Target: 4,07 euro
-Negazione: 3,738 euro
-RSI (14): neutrale
Snam
Snam (+0,81%) resta in vista degli ostacoli in area 4,23/4,24, massimi di settembre allineati a quelli di giugno.
Il superamento si questo livello rappresenterebbe un punto di svolta per il titolo che potrebbe ambire al ritorno a 4,34. Sotto 4,16 possibile l'approdo a 4,10, riferimento importante per scongiurare cali verso 4 e 3,926 euro, base del gap del 20 luglio.
-Target: 4,34 euro
-Negazione: 4,16 euro
-RSI (14): neutrale
BE THINK
BE Think, Solve, Execute S.p.A.

(-3,27%) ha fallito il confronto con l'ostacolo a 0,983, top di settembre, ripiegando verso la media mobile a 100 giorni, linea praticamente orizzontale a 0,867. La permanenza sopra questo riferimento dovrà comunque essere seguita da un nuovo tentativo di rottura dei massimi allineati a 0,983 per credere nel ritorno stabile sopra quota 1.
Sotto area 0,81 verrebbe invece riattivato il downtrend avviato dai top aprile verso target negativi a 0,739/0,74 e 0,70 circa.
-Target: 1 euro
-Negazione: 0,81 euro
-RSI (14): neutrale
Amplifon
Amplifon (-2,57%) accelera al ribasso verso i minimi della scorsa ottava a 12,21 euro.

Su questi livelli transitano la linea che sale dai minimi dello scorso dicembre e la media mobile a 100 giorni, due riferimenti importanti che dovranno restare intatti per garantire continuità al movimento ascendente. Oltre 13,15 possibile allungo verso 13,7 e 15 euro. Sotto 12,20 attesi cali verso 11,30 almeno.


-Target: 15 euro
-Negazione: 12,20 euro
-RSI (14): neutrale
ERG
ERG (-0,78%) viene respinta dalla resistenza creatasi nelle ultime sedute a 14,20 circa, livello non distante lato alto del canale che sale dai minimi dello scorso autunno e livello più alto da agosto 2008.

Dopo il forte rialzo una flessione corroborante verso 13,70 è più che legittima e non modifica l'impostazione rialzista di fondo che potrebbe spingere i prezzi anche a 15,20 circa, top di giugno 2008. Discese sotto 13,30 costringerebbero invece a rinviare tali attese prospettando un affondo in area 12,80 per il test della base del citato canale.

-Target: 15,20 euro
-Negazione: 13,30 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.