-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 5 ottobre 2017

L'unica cosa sulla quale Steve Jobs e Bill Gates erano d’accordo

Steve Jobs e Bill Gates
Sono passati sei anni dalla morte di Steve Jobs. Il mito del fondatore di Apple però non si spegne: è all’asta una rivista autografata e si stima che possa arrivare a 10mila dollari. E’ il numero di Newsweek del 24 ottobre del 1988, con un giovane Steve Jobs in copertina e il titolo Mr. Chips. La vita del guru della Mela è stata costellata da tanti successi e dal rapporto conflittuale con l’amico di gioventù, poi diventato un nemico in affari, Bill Gates. Su una cosa, però, i due erano d’accordo: niente smartphone ai figli quando sono piccoli.
Non erano tanti gli argomenti che mettevano d’accordo Jobs e Gates. Il punto d’incontro, però, c’è e confrontando alcune interviste si capisce che i due erano sulla stessa lunghezza d’onda in tema di educazione dei figli. “Decidiamo un tempo limite, un orario oltre al quale i nostri figli non possono più usare alcun dispositivo elettronico per non creare disturbi prima di prendere sonno”, ha detto Gates. “Non ammettiamo i cellulari a tavola mentre mangiamo e non abbiamo dato smartphone ai nostri figli fino al compimento del quattordicesimo anno d’età, nonostante le lamentele perché i loro amici già li usavano”.
Sembra strano, ma anche Steve Jobs aveva idee simili. In un articolo apparso sul New York Times, a firma di Nick Bilton, nel 2010, Jobs aveva detto: “Limitiamo l’uso dei dispositivi tecnologici ai nostri ragazzi quando sono a casa”. A confermare la versione dell’inventore dell’iPad, ci ha pensato anche Walter Isaacson, che ha scritto la sua biografia: “Ogni sera Steve a cena parlava con i figli di storia e di libri, insieme ad una grande varietà di argomenti. I bambini non sembrano assuefatti dai dispositivi elettronici e nessuno ha mai tirato fuori un iPad”.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.