-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 16 ottobre 2017

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Chiusura variata per l’indice Ftse Mib nell’ultima seduta della passata ottava. Dopo aver toccato lo scorso 3 ottobre i massimi degli ultimi due anni a 22.860 punti, l’indice guida di Piazza Affari è stato trascinato al ribasso dal comparto bancario. L’impostazione di medio termine rimane rialzista, con il sostegno dato dalla linea di tendenza tracciabile con i minimi del 30 giugno e del 29 agosto, transitante a 22.025 punti. Sul grafico intraday il movimento correttivo avviato dai massimi è evidente e si scorge anche un primo, importante supporto di breve termine, a 22,281 punti. La rottura al ribasso di questo supporto darebbe un segnale negativo e proporrebbe ulteriori arretramenti in area 22.200 in prima battuta e successivamente a 22.000.
SCENARIO RIALZISTA
Long su test del supporto a 22.280 punti avrebbero target a 22.363 e 22.400 punti e uno stop loss a 22.210 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Operatività short da 22.260 con obiettivi a 22.186 e 22.120. Lo stop loss potrebbe essere posizionato su chiusura superiore a 22.300.
EUROSTOXX 50
È proseguito anche nella seduta di venerdì sorso l’andamento laterale che caratterizza l’indice Euro Stoxx 50 dall’inizio del mese di ottobre. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) corso della sessione il benchmark ha cercato di uscire al rialzo da tale trend ma è stato respinto. Una violazione al rialzo di 3.618 punti favorirebbe nuovi rialzi in direzione di 3.650 in prima battuta e successivamente 3.666 punti, i massimi dell’8 maggio. Negativa, per contro, sarebbe la caduta di 3.584 punti, evento che porterebbe a possibili proiezioni verso il basso in direzione di 3.560 in prima battuta. Il quadro di incertezza in cui si muove l’indice è ancora più evidente nel grafico a trenta minuti.
SCENARIO RIALZISTA
Long solo oltre 3.618 punti con obiettivi a 3.640 punti e 3.666 con uno stop loss che scatterebbe a 3.599 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Possibile apertura di posizioni short da 3.583 avrebbero obiettivi a 3.560 e 3.510. Lo stop loss potrebbe scattare a 3.600 punti.
DAX
L’unico a dare un’indicazione positiva, con una chiusura rialzista e nuovi massimi storici è stato il Dax. L’indice tedesco, tuttavia, ha chiuso lontano dai massimi di seduta e dovrà dunque confermare i nuovi massimi nel corso della nuova settimana. La tenuta di quota 13.000 punti, appena guadagnata, aprirebbe le porte a ulteriori rialzi con primi obiettivi a 13.090 punti. Sul fronte opposto da monitorare il supporto di quota 12.909 punti, la cui caduta darebbe un primo segnale di debolezza nel breve termine e potrebbe segnalare l’avvio di un movimento correttivo. Il grafico a trenta minuti evidenzia, con l’elevata volatilità che ha corrisposto al superamento di quota 13.000, tutta l’incertezza del segnale dato nel corso dell’ultima seduta della passata settimana.
SCENARIO RIALZISTA
L’apertura di posizioni long da area 13.010 avrebbe target a 13.090 e 13.200 punti. Stop su chiusure inferiori a 13.000.
SCENARIO RIBASSISTA
Nuovi short potrebbero essere avviati sotto 12.910 con obiettivi a 12.830 e 12.706 punti. Lo stop loss scatterebbe a quota 13.000.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.