-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 11 ottobre 2017

L'analisi tecnica sui principali listini europei

 
FTSE MIB
Fase difficile per il mercato italiano. La seduta ribassista di ieri ha contribuito ad inasprire il quadro grafico di breve e medio termine, ed ha inoltre favorito l’approdo sui supporti di area 22.300 punti. Se quest’area dovesse cedere il passo allora la situazione tecnica di breve e medio verrebbe seriamente compromessa. A quel punto l’indice FTSE Mib si potrebbe muovere in direzione di 22mila punti, ultimo supporto a controllo della fase attuale, il cui passaggio da resistenza a sostegno di matrice statica non è stato ancora convalidato. Solo un deciso rimbalzo sopra quota 22.390 punti potrebbe scacciare le nuvole che ad oggi oscurano la luce a Piazza Affari.
SCENARIO RIALZISTA
Long a 22.325 punti, con stop sotto 22.260 punti, hanno target a 22. 930 e 22.500 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short a 22.300 punti, con stop a 22.400 e target a 22.100 e 22.000 punti.
EUROSTOXX 50
Fase calante per l’Eurostoxx 50 ieri. L’indice paneuropeo ha subito il riacuirsi della volatilità ed è andato a chiudere la seduta poco al di sotto di quota 3.600 punti, generando un segnale operativo ribassista solamente nel breve periodo. L’attuale supporto a controllo della tendenza primaria in area 3.590-3.588 punti è rimasto intatto, se non per una veloce incursione intraday. I parametri tecnici rimangono bene impostati, ma bisogna far attenzione ad una chiusura settimanale sotto 3.600 punti. In tal caso verrebbe generato un segnale di inversione ribassista della tendenza di breve e medio, con primo target stimato a 3.540 punti.
SCENARIO RIALZISTA
Long a 3.595 punti, con stop a 3.588 punti. Target a 3.615 e 3.640 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short sotto 3.600 punti, con stop a 3.625 punti, hanno target a 3.540 punti.
DAX
Fase tecnica fra le più sfidanti per il Dax. Dopo il passo laterale con cui è stata inaugurata la settimana ieri l’indice ne ha mosso uno indietro, portandosi sulla parte bassa del mini trading range con base a 12.930 punti. Quest’ultimo livello rappresenta il primo supporto a controllo della tendenza primaria, il secondo è stimato in area 12.900 punti mentre le resistenze grafiche di breve si trovano collocate a 12.975 punti. Il mercato tedesco ha bisogno di una chiusura, almeno settimanale, al di sopra di questa coriacea resistenza di matrice statica per poter varcare definitivamente la soglia-limite espressa da quota 13mila punti e portarsi poi verso i territori inesplorati al di sopra di essa.
SCENARIO RIALZISTA
Nuovi long su ritorni a 12.930 punti, con stop a 12.900 punti, hanno target finale a 13.000 punti.
SCENARIO RIBASSISTA
Short a 12.970 punti, con stop a 12.995 punti, target a 12.840 punti.
Contenuti pubblicati integralmente sul sito  Investimenti Bnp Paribas

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.