-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 30 ottobre 2017

Il capolavoro di Draghi


Wlademir Biasia WBAdvisors

venerdì 27 ottobre 2017

Quando Eric Clapton pubblicò il suo quinto album, Slowhand, non pensava di entrare nella lista dei 500 migliori album del rock nella classifica della rivista Rolling Stone. Chissà se, fatte le debite differenze, il presidente Mario Draghi nell’indicare il suo “Taper  Slowhand” coltiva ambizioni altrettanto cult. Probabilmente no, visto che Draghi, a modo suo, è già cult.
 
Di sicuro è riuscito, stando alle prime reazioni, a sciogliere un dilemma straordinariamente complesso. Avviare il tapering, (ma guai a chiamarlo tapering), senza mettere a rischio la necessaria debolezza di euro, dei rendimenti periferici e sostenere le borse.  Senza perdere di vista, insomma, tutti i problemi politici che minacciano la stabilità dei mercati.
 
Così, il cambio EurUsd dopo essersi presentato sulla soglia di area 1.1835, dove transitava l’odierno livello di resistenza più significativo rispetto alla sua recente flessione, ha violato i minimi che controllavano il range, 1.1680, entro cui i prezzi scambiavano dagli inizi di agosto.
 
Eur-Usd

 
Dopo lo sconcerto sull’apprezzamento del cambio, palesemente denunciato da Draghi successivamente al discorso di Sintra, si sono avute le iniziali avvisaglie, già agli inizi di settembre, che l’autority non aveva perso il controllo della situazione, riuscendo a pilotare euro e riduzione del QE verso la direzione desiderata. Un capolavoro.
 
Il rientro dell’euro su valori più congrui ai fondamentali (Eurozona ex Germania), ma soprattutto alle esigenze economiche, consente alla Banca Centrale di guadagnare tempo sul percorso della ripresa, della contrapposizione alla bassa inflazione e, last but not the least, continuare a sostenere il mercato secondario dei bond periferici.
 
Probabilmente qualcuno già immaginava il lieto fine: lo spread sul 10 anni Ita Ger risultava in discesa sotto quota 165 da alcune sessioni, le borse pur nicchiando evitavano di entrare nel loop correttivo.
 
Si tratta ora di giocare il secondo tempo della partita e spingere il cambio verso area 1.14, forse 1.12. Per nutrire il mercato di aspettative sulla discesa del cambio si passerà la mano alla Federal Reserve.  Le voci sulla nomina di John Brian Taylor, autore della Taylor Rule, lasciano presupporre che il professore di Stanford possa dare un nuovo impulso a una linea meno accomodante della politica monetaria americana. Il suo modello quota allo stato il valore di equilibrio dei Fed Funds molto vicino al 4%. Tuttavia una cosa sono i modelli, un’altra è la realtà politica.
 
Il dato più concreto è comunque riconducibile alla riapertura dello spread tra rendimenti USArispetto a quelli Germania sul tratto lungo della curva. La chiusura dell’odierna sessione (giovedì 26 ottobre), fissa un valore a 203 basis point.
 
Noi pensiamo che si possa ritornare sui massimi dell’anno a 225/30 e probabilmente andare oltre in direzione di 250 punti base.  La condizione vincolante per il conseguimento di questo importante obbiettivo è data dalla tenuta del passo di crescita tendenziale del GDP sopra il 2%. L’ampliamento del differenziale dovrebbe inoltre risultare controllato dall’allungamento del programma di QE in Eurozona rispetto ad un più rigido sviluppo della politica monetaria della FED.
 
US 10 Y

 
Già oggi abbiamo il mercato dei TBond che inizia a scontare con maggior convincimento un rally in direzione di area 2.60/2.70. I nostri modelli accreditano un breakout di questo livello nella prima parte del prossimo anno. Qualora avessimo ragione dovremmo rimodulare gli equilibri di mercato a partire da quelli azionari. La persistenza del loro odierno squilibrio ha davanti a se ancora potenziale spazio di manovra. Manca a tutt’oggi un’azione distributiva che possa allertare gli investitori. Per cui in questo frangente riteniamo che l’Italia possa ancora beneficiare dell’eventuale declino dell’euro, come pure l’Europa periferica, tenendo presente che nessun pasto è gratis e che il terreno americano si fa più caldo di giorno in giorno. 

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.