-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 16 ottobre 2017

Finance Pane, pasta, caffè: le macchine italiane una eccellenza nel mondo

Milano, 16 ott. (askanews) - Dietro un piatto di pasta o un caffè gustato in un qualsiasi ristorante in giro per il mondo c'è spesso un ingrediente italiano che il più delle volte ignoriamo. Almeno uno degli utensili usati per prepararlo - dalle pentole ai forni - è, infatti, made in Italy.
Il comparto delle apparecchiature per la ristorazione, che vanno dalle macchine del caffè ai forni per pane, pizza e biscotti, affettatrici, tritacarne, impastatrici fino agli impianti dell'industria dolciaria, è una vera e propria "eccellenza" della nostra industria, come l'ha definita, numeri alla mano, Magda Antonioli, direttrice del master in Economia del turismo dell'Università Bocconi di Milano. "Siamo in presenza di una eccellenza di tutta la filier, non ci sono indicatori che suggeriscono un rallentamento del settore, smettiamoci di piangerci addosso a", ha detto Antonioli in occasione della presentazione della 40esima edizione di Host, la manifestazione dell'Ho.re.ca organizzata da Fiera Milano in calendario dal 20 al 24 ottobre.
La ricerca condotta dalla Antonioli e da Sara Bricchi ricercatrice del Met, per HostMilano sul comparto macchine, apparecchiature e accessori per la ristorazione, panetteria, pasticceria e gelateria, ha messo in luce come l'Italia sia il terzo esportatore mondiale, con una quota di mercato del 7,2% nel 2016, dopo Cina (39,3%) e Germania (7,8%). Certo abbiamo la crescita più bassa dopo il Belgio, ma quello che ci contraddistingue non sono i volumi bensì la qualità, dove a farla da padrone resta comunque la Germania.
In tutto la produzione delle aziende italiane del comparto è stimata intorno ai 4 miliardi di euro, in crescita costante dal 2014 con una media del +1,9% all'anno. A farla da padrone sono le macchine per il caffè espresso (+4,2%), seguite dalle attrezzature frigorifere per il commercio (+2,2%)e dagli impianti per l'industria dolciaria (+2,1%). Questo ovviamente vuol dire occupati, quasi 17,5 mila lavoratori in lieve aumento dello 0,3% annuo, e soprattutto investimenti: 97,5 milioni quelli stimati nel 2017 con un aumento costante nell'ultimo triennio che viaggia a un ritmo di +3,4% l'anno.
Quanto alle esportazioni, il valore totale stimato per nel 2017 è di 2,639 miliardi di euro, in crescita dal 2014, con un tasso annuo del 2,15%. I nostri macchinari, quelli che consentono, per intenderci da avere dalla pasta al pane, dai dolci al caffè all'italiana in ogni angolo del mondo, hanno nell'Unione Europea il principale mercato di sbocco, seguito da quello asiatico, che apprezza soprattutto macchine per l'industria dolciaria e macchine per il caffè.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.