-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 11 ottobre 2017

Asia in rialzo. A Tokyo il Nikkei 225 guadagna lo 0,28%

Dopo il positivo martedì di Wall Street (con il Dow Jones Industrial Average al nuovo record storico), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è di rialzo, come confermato dal guadagno intorno al mezzo punto percentuale dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso, che si muove sui massimi addirittura dal dicembre 2007.
Sul fronte valutario, prosegue la debolezza del dollaro su timori che, come successo in precedenza su altri temi, il piano di riforma fiscale del presidente Usa Donald Trump possa arenarsi. Il Bloomberg Dollar Spot Index, paniere che monitora la divisa Usa nei confronti delle altre dieci principali monete, è poco mosso dopo tre sessioni consecutive in declino.

Poco mosso anche lo yen, apprezzatosi dello 0,20% martedì sul biglietto verde. A Tokyo il Nikkei 225 chiude in progresso dello 0,28% (fa peggio l'indice più ampio Topix che, dopo una giornata altalenante, guadagna comunque lo 0,10%), nonostante la spinta depressiva di Kobe Steel: il colosso dell'acciaio ha perso quasi il 20% in scia allo scandalo per la falsificazione dei dati relativi alla qualità di alluminio e rame in modo da soddisfare i requisiti della clientela.
Sul fronte macroeconomico, gli ordinativi di macchinari industriali core sono cresciuti in Giappone del 4,4% annuo in agosto, dopo due mesi di declino.
Tra le materie prime variazioni marginali per petrolio (il Wti era rimbalzato del 2,7% martedì) e oro (comunque intorno ai massimi delle ultime due settimane).

A Sydney la seduta è contrastata per il settore minerario ma è comunque dello 0,59% il progresso dell'S&P/ASX 200 in chiusura. A circa un'ora dallo stop alle contrattazioni Shanghai Composite e Shanghai Csi 300 guadagnano circa lo 0,20% e lo 0,30% rispettivamente, mentre è appena sopra la parità lo Shenzhen Composite.
Poco mosso anche l'Hang Seng Hong Kong (apprezzamento invece intorno allo 0,40% per l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China). A Seoul con una crescita di circa lo 0,80% il Kospi segna la migliore performance tra i principali indici della regione.
(RR - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.