-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 14 settembre 2017

Piazza Affari salirà ancora per inerzia: i prossimi target

Piazza Affari salirà ancora per inerzia: i prossimi target
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.
Nell'ultima intervista aveva affermato di non attendersi il superamento dei 22.000 punti di Ftse Mib. Ora che questa rottura è avvenuta quali sono le sue previsioni per le prossime sedute?
Confermo che non mi attendevo un exploit come quello cui abbiamo assistito nelle ultime giornate, ma la rottura dei 22.000 punti di Ftse Mib non deve stupire più di tanto alla fine, perchè abbiamo sempre detto che Piazza Affari è rimasta più indietro rispetto ad altri mercati che hanno registrato movimenti più ampi.
A questo punto viene da pensare che dopo la violazione di area 22.000 l'attenzione possa spostarsi verso la successiva cifra tonda dei 23.000 punti, ma sicuramente la resistenza più importante in area 24.000.
Nella fascia di prezzo tra i 23.000 e i 24.000 punti troviamo una congestione durata tanto tempo, ossia da aprile ad agosto 2015.
A Piazza Affari la forza rialzista è senza dubbio presente, ma le candele delle ultime due sedute non mi piacciono più di tanto perchè sui massimi di queste due sessioni abbiamo riscontrato una certa resistenza che ha frenato per il momento il mercato.
Dopo la candela di ieri ho paura che ci sia il rischio di una bull trap, per cui non è da escludere che il Ftse Mib possa andare a chiudere i gap lasciati aperti nei giorni scorsi a ridosso dei 22.200 punti prima e dei 22.134 in seguito.
Ritengo in ogni caso che la forza rialzista sia ben presente sul mercato per cui anche un eventuale pull-back dovrebbe essere seguito da una ripresa degli acquisti, con possibili approdi in area 23.000.
A mio avviso Piazza Affari si sta muovendo in maniera inerziale e se ci saranno ancora segnali positivi dagli altri mercati, sarà probabile assistere ad ulteriori allunghi nel breve.
Non è consigliabile andare contro il mercato in questo momento e la mia view è long sul Ftse Mib visto che non ci sono forze contrarie, salvo piccoli ritracciamenti che non dovrebbe cambiare la struttura di fondo.
Il dollaro-yen ha recuperato terreno nelle ultime sedute, riportandosi sopra quota 110. E' lecito attendersi ulteriori progressi del biglietto verde nel breve?
Per il dollaro-yen non mi aspetto grandi rialzi per il semplice fatto che vedo ancora l'euro-dollaro in piena forza, salvo qualche ritracciamento. Per assistere ad un vero ritorno di forza sul dollaro-yen bisognerà attendere un riposizionamento al di sopra di quota 114, evento che al momento ritengo poco probabile.
Il recupero del dollaro-yen non stupisce dopo le recenti flessioni, ma non mi aspetto grandi apprezzamenti oltre la resistenza dei 110,4/110,5. Non escludo ritorni verso il basso con la possibilità di andare a rivedere quota 108, visto che l'impostazione del dollaro-yen non è rialzista e la mia view per ora resta short.
Dopo aver lambito l'area dei 1.360 dollari l'oro è tornato a perdere terreno e ora si trova a poca distanza dai 1.320 dollari. Come si muoverà il gold nelle prossime giornate?
Per l'oro mi aspetto una fase laterale e credo poco per ora alla possibilità di un superamento di area 1.350/1.360 dollari l'oncia, quanto piuttosto ad un'eventuale flessione verso i 1.300 dollari. In seguito dovremmo assistere a movimenti in trading range tra i 1.300 e i 1.350/1.360 dollari, perchè ritengo che gli investitori siano abbastanza indecisi nel senso che non sanno se arroccare o meno le posizioni.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.