-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 14 settembre 2017

Piazza Affari raggiungerà il prossimo target prima del week-end?


Conclusione a due velocità oggi per le Borse europee che si sono presentate al termine della seduta precedute da segni diversi. Il Ftse100 e il Dax30 sono scesi rispettivamente dell'1,14% e dello 0,1%, mentre il Cac40 è salito dello 0,15%.

Ftse Mib alle prese con area 22.300: cosa aspettarsi ora?

In positivo anche Piazza Affari che è riuscita a fare meglio degli altri, con il Ftse Mib fermatosi a 22.281 punti, in progresso dello 0,22%,dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.324 e un minimo a 22.182 punti.


L'indice mantiene una solida impostazione rialzista, anche se l'area dei 22.300 punti sta frenando un po' la spinta, senza tuttavia far indietreggiare i corsi per il momento.
Come già evidenziato nella rubrica di ieri, il superamento di area 22.300 porterà il Ftse Mib a testare i 22.500 punti, oltrepassati i quali ci sarà spazio per una prosecuzione del rialzo in direzione dei 23.000/23.200 punti nella migliore delle ipotesi. 
Eventuali pull-back troveranno un primo sostegno in area 22.200/22.150 punti, ma il supporto più rilevante è quello dei 22.000/21.900 punti, sotto cui l'indice potrebbe scivolare nuovamente in direzione dei 21.500.

Anche eventuali ripiegamenti fino a tale soglia di prezzo saranno compatibili con una ripresa degli acquisti, mentre bisognerà prestare maggiore attenzione alla tenuta dei 21.300 punti, sotto cui la discesa potrebbe assumere un carattere più vivace. 
Confermiamo la nostra view positiva su Piazza Affari dove al momento non si registrano segnali di alcun tipo che lascino pensare ad un'inversione di rotta del Ftse Mib.

I market movers in America

L'ultima seduta della settimana sarà piuttosto ricca di eventi sul fronte macro Usa, visto che in agenda troviamo l'indice New York Empire State Manufacturing che a settembre dovrebbe calare da 25,2 a 20,5 punti, mentre le vendite al dettaglio di agosto dovrebbero salire dello 0,4% rispetto allo 0,6% di luglio e la stessa variazione percentuale è attesa al netto della componente auto, in frenata in confronto allo 0,5% del mese precedente.
Per la produzione industriale di agosto le stime parlano di un rialzo dello 0,4% dopo lo 0,2% di luglio, mentre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe salire dal 76,7% al 76,9%.


In agenda anche le scorte delle imprese che a luglio sono viste in positivo dello 0,3% dallo 0,5% di giugno, mentre il dato preliminare della fiducia Michigan a settembre è atteso a 95,1 punti dai 96,8 della versione definitiva di agosto.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si conoscerà il dato relativo al costo del lavoro che nel secondo trimestre dovrebbe mostrare un rialzo dell'1,5% su base annua, in linea con la lettura precedente.
Nel primo pomeriggio è prevista una riunione dell'Eurogruppo alla quale parteciperà anche il presidente della BCE, Mario Draghi. 
A mercati chiusi si conoscerà il verdetto di S&P sul rating del Portogallo.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari è prevista una riunione del Cda di Mediobanca sul bilancio dell'esercizio 2016-2017 e si conosceranno i conti del primo semestre di Esprinet.
Da segnalare un'assemblea di Orsero per la nomina dei consiglieri di amministrazione e per deliberare in merito all'aumento di capitale a pagamento.
Domani a Piazza Affari cade l'appuntamento con le scadenza tecniche trimestrali che decreteranno il passaggio dagli strumenti con scadenza settembre a quelli con consegna dicembre.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.