-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 settembre 2017

Piazza Affari prosegue al rialzo: fino a quando durerà?

La chiusura in calo di venerdì scorso è stata seguita da un ritorno degli acquisti sulle Borse europee che oggi hanno chiuso gli scambi in positivo. Il Cac40 e il Dax30 si sono mossi quasi di pari passo salendo rispettivamente dello 0,3% e dello 0,32%, preceduti dal Ftse100 che si è apprezzato dello 0,52%.

Ftse Mib su nuovi massimi dell'anno: i prossimi target

Ad avere la meglio su tutti è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 22.364 punti, con un vantaggio dello 0,61%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.390 e un minimo a 22.274 punti.
L'indice ha avviato gli scambi già in rialzo e dopo aver superato l'area dei 22.300 punti da cui era stato frenato nelle ultime, ha allungato il passo verso i 22.400 punti, fermandosi poco sotto tale livello.
Prosegue l'avanzata del Ftse Mib che sembra più che mai intenzionato a raggiungere il prossimo target in area 22.400/22.500, in corrispondenza della quale si potrebbe anche assistere ad una pausa prima di nuove salite.


Se l'indice dovesse violare da subito tale resistenza allora l'attenzione si sposterà sui 22.800 punti prima e sulla soglia psicologica dei 23.000 punti in seguito, senza escludere estensioni rialziste fin verso i 23.200 punti nella migliore delle ipotesi.
La tenuta di area 22.400/22.500 potrebbe favorire dei ripiegamenti che sotto i 22.300 punti porteranno il Ftse Mib in direzione della soglia psicologica dei 22.000 punti.
L'evento cedimento di tale soglia costringerà a spostare l'attenzione verso i 21.800 prima e i 21.500 in un secondo momento, tenendo presente che anche ripiegamenti fino a tale soglia non andranon a modificare il quadro di fondo del mercato ce si conferma rialzista.
La buona impostazione del Ftse Mib induce a scommettere su ulteriori progressi rialziste nel breve, facendo però attenzione al rischio di prese di beneficio che potrebbe profilarsi da un momento all'altro.

I market movers in America

Domani sul fronte macro Usa oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa sarà diffuso il dato relativo alla bilancia delle partite correnti che nel secondo trimestre dovrebbe mostrare un saldo negativo di 115,1 miliardi di dollari, in recupero rispetto al rosso di 116,8 miliardi dei primi tre mesi dell'anno.
Per i prezzi import di agosto le stime parlano di una variazione positiva dello 0,2% rispetto allo 0,1% di luglio, mentre i nuovi cantieri edili ad agosto dovrebbero salire da 1,155 a 1,168 milioni di unità e le licenze di costruzione calare da 1,223 a 1,2 milioni di unità.
Sul versante societario da segnalare a mercati chiusi i conti trimestrali di Adobe Systems e di FedEx, dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 1,01 e a 3,11 dollari.
In Europa si conoscerà la bilancia delle partite correnti che a luglio dovrebbe attestarsi a 22,3 miliardi di euro, rispetto ai 21,2 del mese precedente.

In Germania sarà reso noto l'indice Zew che a settembre dovrebbe  aumentare da 10 a 12,7 punti.  
Da seguire in Spagna l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 3 e a 9 mesi per un importo compreso tra 2,5 e 3,5 miliardi di euro.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno diffusi i risultati del primo semestre di Irce e La Doria.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.