-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 25 settembre 2017

Piazza Affari: l'ottava parte male, ma nessun pericolo per ora


 
La prima seduta della nuova settimana si è conclusa in calo per le Borse europee che hanno anche provato a spingersi ancora in avanti, fallendo però nel loro intento. L'unico indice che ha spuntato il segno più è stato il Dax30 che dopo essere sceso in controtendenza venerdì scorso, oggi ha chiuso in frazionale rialzo dello 0,02%, mentre il Ftse100 e il Cac40 sono scesi rispettivamente dello 0,09% e dello 0,27%.
Ftse Mib in arretramento: i livelli da monitorare ora
A pagare il conto più salato è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 22.389 punti, in rosso dello 0,63%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.555 e un minimo a 22.367 punti.
Dopo aver provato a spingersi oltre quota 22.600 punti venerdì scorso, l'indice delle blue chips oggi non è riuscito ad andare oltre la soglia dei 22.550, per poi avviare un movimento correttivo che lo ha spinto poco sotto i 22.400 punti. Visti i livelli raggiunti, un ritracciamento dei corsi non deve sorprendere più di tanto e servirà al mercato per caricarsi maggiormente prima di un nuovo attacco rialzista verso ulteriori top dell'anno.
Al momento il ritracciamento non ha intaccato alcun supporto di rilievo e di fatto non cambia l'impostazione rialzista del Ftse Mib. Ulteriori flessioni potrebbero spingere i corsi verso i 22.200/22.000 punti, sotto cui si avrà un primo segnale di debolezza, con il rischio di ripiegamenti più ampi verso i 21.500 punti prima e in direzione dei 21.330/21.300 in un secondo momento.
Se i corsi riusciranno a mantenersi sopra i 22.300/22.000 punti, si potrà assistere ad una ripresa degli acquisti con primo obiettivo area 22.500/22.600. Al superamento di questo livello il Ftse Mib potrà ambire ad un allungo verso i 22.800 punti, oltrepassati i quali sarà piuttosto agevole un'approdo sulla soglia psicologica dei 23.000 punti, senza escludere estensioni rialziste fin verso i 23.200 punti nella migliore delle ipotesi.
Molto dipenderà a questo punto anche dalle indicazioni che arriveranno da Wall Street, visto che ulteriori segnali di frenata sull'opposta sponda dell'Atlantico potrebbero alimentare delle vendite su Piazza Affari, anche più cospicue di quelle che potrebbero interessare le altre Borse, vista la sovraperformance del nostro mercato da inizio anno.
I market movers in America
Sul fronte macro Usa domani sarà diffuso l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa. In agenda anche l'indice S&p Case Shiller che a luglio dovrebbe mostrare una variazione positiva del 5,8% su base annua rispetto al 5,7% precedente, mentre le vendite di case nuove ad agosto dovrebbero salire leggermente da 571mila a 574mila unità.
Per la fiducia dei consumatori a settembre si prevede un calo da 122,9 a 120,6 punti.
Da segnalare un discorso di Neel Kashkari, presidente della Fed di Minneapolis, oltre al quale prenderà la parola anche Loretta Mester, a capo della fed di Cleveland. In agenda anche un discorso di Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlantia (Londra: 0I2R.L - notizie) , oltre a quello di Loretta Mester, membro della Banca Centrale americana.
In calendario anche un discorso del numero uno della Fed, Janet Yellen, che parlerà sul tema dell'inflazione e della politica monetaria.  
A mercati chiusi saranno diffusi i risultati degli ultimi tre mesi di Nike (Sao Paolo: NIKE34.SA - notizie) e di Micron Technology (Francoforte: 869020 - notizie) , dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 0,48 e a 1,84 dollari.
I dati macro e gli eventi in Europa
In Europa si guarderà alla Germania dove saranno diffusi i prezzi import che ad agosto dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,1% rispetto al calo dello 0,4% precedente. In Francia sarà reso noto il dato relativo alla fiducia delle imprese che a settembre dovrebbe calare da 111 a 110 punti.
Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2019 per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro.
I titoli da seguire a Piazza Affari
A Piazza Affari saranno diffusi i conti del primo semestre di Mediaset (Londra: 0NE1.L - notizie) , mentre Danieli alzerà il velo sui numeri dell'esercizio 2016-2017.
Da seguire Carraro (Milano: CARR.MI - notizie) che in mattinata presenterà il piano industriale 2017-2021.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.