-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 13 settembre 2017

Piazza Affari in pausa, ma pronta a scattare ancora in avanti?

 
Anche quest'oggi le Borse europee sono riuscite a spingersi in avanti e, superata qualche incertezza, hanno terminato gli scambi in positivo, ma non tutte. Al pari di quanto accaduto ieri, è rimasto indietro il Ftse100 che ha ceduto lo 0,28%, mentre il Cac40 e il Dax30 hanno guadagnato rispettivamente lo 0,16% e lo 0,23%.
Seduta di consolidamento per il Ftse Mib
A Piazza Affari la seduta si è conclusa con un nulla di fatto visto che il Ftse Mib si è fermato a 22.233 punti, sui valori del close di ieri, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.309 e un minimo a 22.193 punti.
L'indice si è mosso sostanzialmente nello stesso range di prezzi già esplorato ieri, segnando un massimo quasi coincidente con quello della vigilia. Il movimento odierno può essere inquadrato nell'ottica di un consolidamento che ha permesso al Ftse Mib di concedersi una pausa dopo i rialzi delle ultime giornate.
Dal punto di vista grafico nulla cambia rispetto al quadro già delineatosi ieri, con l'attesa di ulteriori spunti rialzisti che, oltre i 22.300 punti, porteranno le quotazioni a testare l'area dei 22.500. Se il Ftse Mib riuscirà a superare da subito questo ostacolo potrà ambire ad ulteriori progressi verso i 22.800 punti prima e in seguito in direzione della soglia psicologica dei 23.000 punti che difficilmente sarà superata in prima battuta.
Al ribasso confermiamo la presenza di un primo supporto in area 22.200/22.150 punti, rotto il quale l'indice proseguirà la sua discesa verso i 22.000 punti. Flessioni al di sotto di tale soglia apriranno le porte a ripiegamenti di più ampia portata con primo obiettivo i 21.800 punti, dove verrà chiuso un gap-up lasciato aperto in avvio di settimana, e target successivo a 21.500 punti, con eventuali estensioni ribassiste in direzione dei 21.330/21.300 punti nella peggiore delle ipotesi.  
I market movers in America
Sul fronte macro Usa domani si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero aumentare ancora da 298mila a 300mila unità. Per l'inflazione di agosto si prevede un rialzo dello 0,93% rispetto allo 0,1% precedente, mentre la versione "core" è vista in salita dallo 0,1% allo 0,2%.
Dopo la chiusura di Wall Street i riflettori saranno puntati su Oracle (NYSE: ORCL - notizie) che alzerà il velo sui conti del primo trimestre dell'esercizio 2017-2018, dai quali ci si attende un utile per azione pari a 0,6 dollari. 
I dati macro e gli eventi in Europa
In Europa si guarderà alla Francia dove sarà reso noto il dato finale dell'inflazione di agosto per il quale si prevede un rialzo dello 0,6% rispetto al calo dello 0,3% precedente. Lo stesso aggiornamento sarà diffuso in Italia con la previsione di una variazione positiva dello 0,1%, in linea con la lettura preliminare.
In tarda mattinata è atteso il responso dela Bank of England sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi al minimo storico pari allo 0,25%. 
I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari
A Piazza Affari saranno resi noti i risultati del primo semestre di Fidia (Milano: FDA.MI - notizie) , Cembre (Milano: CMB.MI - notizie) , Saes Getters (Londra: 0NIJ.L - notizie) , Sol (Londra: 0NJP.L - notizie) e Tamburi IP.
Da seguire Fca visto che prima dell'apertura delle Borse saranno diffusi da Acea i dati relativi alle immatricolazioni di auto in Europa con riferimento ai mesi di luglio e agosto.
Da segnalare una riunione del Cda di ENI (Londra: 0N9S.L - notizie) per l'approvazione della distribuzione dell'acconto sul dividendo 2018 relativo all'esercizio in corso.
Sempre domani si riunisce l'assemblea di Orsero per la nomina dei consiglieri di amministrazione e per deliberare in merito all'aumento di capitale a pagamento.  

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.