-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 4 settembre 2017

Piazza Affari guarda ancora ai top dell'anno: i livelli chiave


Dopo tre giornate consecutive di rialzi, le Borse europee sono tornate a perdere terreno oggi, riuscendo però a limitare i danni rispetto al ribasso registrato nell'intraday. A fine giornata il Dax30 e il Ftse100 sono scesi rispettivamente dello 0,33% e dello 0,36%, seguiti dal Cac40 che ha chiuso in rosso dello 0,38%.
Conclusione negativa anche a Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 21.790 punti, con un calo dello 0,31%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.859 e un minimo a 21.689 punti.


L'indice ha segnato massimi e minimi discendenti rispetto a venerdì scorso, ma c'è da dire che la seduta è stata caratterizzata da volumi di scambio piuttosto contenuti, complice l'assenza di Wall Street, rimasta chiusa per festività. 

Ftse Mib ancora ben impostato per un attacco ai massimi

Dal punto di vista tecnico le scenario non è cambiato per il Ftse Mib che resta ancora ben impostato per mettere a segno ulteriori progressi nel breve.

Conferme in tal senso si avranno con ritorni al di sopra dei 21.800/21.850 punti, preludio ad un nuovo test dei massimi dell'anno in area 22.000/22.050 punti. 
Se l'indice dovesse riuscire ad avere ragione di questo ostacolo si aprirà ulteriori spazi di crescita verso la resistenza successiva dei 22.400/22.500 punti, in corrispondenza dei quali si potrebbe assistere ad una pausa prima di nuove salite.
Se il Ftse Mib non riuscirà a scavalcare l'area dei 22.000/22.050 punti potrebbe prestare il fianco a nuove prese di profitto.

Un primo sostegno lo possiamo individuare in area 21.500, rotta la quale la discesa proseguirà verso i 21.330 punti dove è stato disegnato un doppio minimo.
Negativo sarà l'abbandono di questo livello, evento che aprirà le porte a nuove vendite verso i 21.000 punti prima e in seguito in direzione dell'importante supporto a 20.550/20.500, la cui tenuta sarà cruciale onde scongiurare un'inversione della tendenza rialzista in essere.

I market movers in America

Domani sul fronte macro Usa sarà diffuso l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americana.

In agenda anche gli ordini alle imprese che a luglio dovrebbero mostrare un calo dell'1,5% rispetto al rialzo del 3% precedente. 
Prima dell'avvio degli scambi a Wall Street è previsto un discorso di Lael Brainard, membro della Fed, mentre nel pomeriggio prenderà la parola Neel Kashkari, a capo della Fed di Minneapolis.
Dopo la chiusura di Wall Street i riflettori saranno puntati su Hewlett-Packard Enterprise che diffonderà i conti del terzo trimestre dell'esercizio 2016-2017, dai quali ci si attende un utile per azione pari a 0,26 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si conosceranno le vendite al dettaglio di luglio che dovrebbero mostrare una variazione negativa dello 0,2% rispetto al rialzo dello 0,5% precedente.

Per il dato finale dell'indice PMI composito di agosto si stima una lettura a 55,8 punti dai 55,7 dell'indicazione preliminare, mentre l'indice PMI servizi dovrebbe confermare la prima lettura a 54,9 punti.
In Germania il dato finale dell'indice PMI servizi di agosto è visto a 53,4 punti, in rialzo rispetto ai 53,1 della versione definitiva di luglio, mentre lo stesso dato in Francia dovrebbe confermare la rilevazione preliminare a 55,5 punti rispetto ai 56 punti della versione definitiva di luglio.

In Italia l'indice PMI servizi di agosto dovrebbe calare da 56,3 a 55,3 punti.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire Bialetti Industrie, El.En e Isagro che presenteranno i conti del primo semestre di quest'anno.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.