-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 18 settembre 2017

Non è una ricerca facile...


Non è una ricerca facile quella che deve compiere l’investitore in certificati in questa fase di mercato. I prezzi sono quasi ovunque ben distanti dalle barriere e questo rende la scelta operativa piena di insidie.
La scadenza di dicembre è imminente e i rendimenti sono ovviamente modesti, a fronte di un rischio non quantificabile in caso di storno. Rischio barriera modesto a mio avviso ma sempre presente.

E’ possibile quindi optare per un prodotto che abbia il tempo nel suo DNA, ma con livelli di barriera distanti sembra di comperare rischio lasciando sul piatto il rendimento. Rimane una terza opzione, non necessariamente la peggiore, ma della categoria “no pain, no gain”. Roba da trader insomma, passo a spiegarne la logica.

Si parte dal presupposto che tutti molti trader attendono uno storno imminente dei mercati che però non avviene. Uno storno peraltro che sarebbe diventato un’occasione di posizionarsi long perché di fondo la nostra borsa ha delle potenzialità di upside interessanti. Basti pensare ai recenti massimi assoluti di diversi indici mondiali confrontati con l’attuale posizionamento del nostro indice, sideralmente distante dai massimi.

E quindi? Quindi il prodotto ideale dovrebbe tenere conto di un possibile storno violento ma anche di un proseguo positivo della tendenza dopo l’eventuale ribasso.

La mia attenzione si concentra ancora su Saipem, titolo che ha perso moltissimo ma che, come già analizzato in passato, sta costruendo una gigantesca accumulazione. Il Bonus Cap con scadenza dicembre 2017 ha già fatto molta strada ed è quasi al valore del bonus, rientra quindi ora nella categoria di certificati con piccolo rendimento atteso e poco tempo a scadenza.

Però Saipem potrebbe avere ancora molta strada da recuperare, ecco perché cerco un prodotto capace di massimizzare l’upside atteso ma che in caso di calo delle quotazioni mi replichi più o meno la perdita, senza che ci sia del valore incorporato per semplificare il concetto.

Ecco quindi il prodotto ideale, un TOP BONUS con barriera quindi validata a scadenza e non durante la vita del prodotto, una scadenza a dicembre 2017 (pochi mesi quindi) e una barriera in prossimità del prezzo del titolo o appena sotto.

In questo modo se il titolo dovesse salire poco il bonus sarà incassato e percentualmente pagherà molto di più del titolo, se invece il titolo dovesse scendere il prodotto, avendo una durata residua modesta, replicherà il movimento ribassista senza amplificarlo.

Ho individuato un prodotto ideale, un TOP BONUS rischioso ma potenzialmente ben pagato con ultimo giorno di negoziazione il 12/12/17
Innanzitutto il bonus, a 110,5 che con il certificato a 92,25 nel momento in cui scrivo (titolo a 3,37) consente un rendimento potenziale del 20,96% in pochi mesi, annualizzato un mostruoso 120,18%

Comperarlo sotto l’emissione da sempre qualche soddisfazione emotiva supplementare, ma le insidie ci sono dato che la barriera è posta a 3,4488 e quindi le quotazioni distano circa 2 punti percentuali dalla barriera.
Semplificando un piccolo rialzo consentirà un grande profitto, un ribasso di qualsiasi entità o anche il mantenimento di questi valori, costringerà il certificato a replicare la performance negativa. Il codice di negoziazione? UI523R, l’ISIN è DE000HV4B452.

Un prodotto in una situazione tecnica particolare, preferibile all’acquisto diretto del titolo ma che andrebbe preso in considerazione se si ha una visione rialzista da qui a fine anno.

Più che raschiare il barile in cerca di occasioni non si può fare, servono nuove emissioni ma la volatilità del periodo non è delle migliori per emettere prodotti con rendimenti interessanti. Aspettiamo ricercando occasioni. E se è presente una certa indole impavida, seguendo Saipem e questo prodotto interessante.

Appena ci saranno nuove emissioni farò una cernita approfondita di diversi prodotti, il certificato su Eni dello scorso numero mantiene intatto il suo potenziale. Riporto in estratto quanto pubblicato lo scorso numero:

[…] Il primo tema che seleziono è ENI. Ovviamente prediligo il Top Bonus con scadenza maggiore di 6 mesi, la mia scelta ricade su DE000HV4B817, ultimo giorno di negoziazione l’11/8/2018 e quotato da aprile 2017, proprio per questo lo si compera sotto i 100, sfruttando il calo di Eni. Prezzo 94,3 con il titolo a 13,225. Barriera a 12,176, di tipo TOP BONUS, cioè da validare solo a scadenza e con bonus potenziale a 116, quindi con un rendimento del 23,44%, pari a un 17,77% annuo. Davvero molto interessante, la barriera dista 7,93 punti percentuali dal prezzo attuale (12,225). […]
 
VARIE
1) Il gruppo FB che amministro, Traderpedia - Gruppo di discussione sul trading è stato creato per discutere di analisi tecnica e di questa rubrica. Iscrivetevi se volete aggiornamenti della rubrica in real time o se semplicemente volete discutere di analisi tecnica, siamo già 7930 https://www.facebook.com/groups/traderpedia/

2) è uscito il mio nuovo libro “Il Trading d’Azzardo – Quando un trader si fa giocare dal caso”, in formato cartaceo e disponibile su Amazon a questo link: http://amzn.to/2qdjO7Z
 
 
 
Autore: Stefano Fanton

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.