-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 22 settembre 2017

Macron cede su STX e fa schizzare Fincantieri a +130% da gennaio


 
I nuovi segnali di un sempre più vicino accordo tra Italia e Francia sulla vicenda del controllo dei cantieri francesi di Saint-Nazaire fanno virare ancora una volta al rialzo le azioni di Fincantieri.
Alle 14:30, il titolo della società italiana di cantieristica navale viene fotografato a quota 1,077 euro, in rally del 3,75% e con circa 9 milioni di pezzi scambiati, già ben oltre dunque i volumi medi di scambio registrati negli ultimi tre mesi (circa 7 milioni di pezzi).
Cantieri di Saint-Nazaire: pace Italia-Francia in vista?
La nuova corsa del titolo, che porta a quasi il 130% i guadagni messi a segno da Fincantieri dall'inizio del 2017, è stata innescata dalla reazione positiva del mercato a nuove indiscrezioni di stampa su un'imminente soluzione della disputa sul futuro di STX France che si trascina da mesi: nonostante un accordo in primavera per il passaggio del gruppo nell'orbita della società triestina dopo il fallimento dell'ex controllante coreano, l'azienda era stata "nazionalizzata" temporaneamente a luglio dal nuovo governo Macron, con la decisione di esercitare un diritto di prelazione e l'offerta all'Italia di una partecipazione paritaria tra partner italiani e francesi. 
Nelle settimane scorse, si erano poi diffuse speculazioni sulla possibilità di inquadrare la controversia sulla struttura societaria di STX (KSE: 011810.KS - notizie) in un più ampio progetto di integrazione della cantieristica navale sia civile che militare di Italia e Francia, che avrebbe coinvolto grandi gruppi del settore difesa come Leonardo e la francese Thales (Londra: 0IW5.L - notizie) . 
Adesso (IOB: 0N5I.IL - notizie) , però, sembra che Parigi sia disponibile a chiudere per il momento l’intesa sulla sola componente civile riconoscendo a Fincantieri la maggioranza dei cantieri francese. Il quotidiano La Repubblica riferisce che secondo  fonti interne all'Eliseo "il 51% (a Fincantieri, ndr) non è più un tabù", e secondo i termini prospettati l'intesa tra i due governi “prevederebbe comunque poteri rafforzati e garanzie nel cda e nella strategia per il socio pubblico francese”. 
Tappa decisiva per la sigla di un accordo preliminare, da finalizzare verosimilmente entro la fine dell'anno, sarà comunque l'incontro bilaterale che vedrà impegnati il Primo Ministro Paolo Gentiloni e il suo omologo francese Emmanuel Macron il prossimo 27 settembre.
  I giudizi degli analisti
Tra gli analisti che hanno commentato quest'oggi i risvolti per Fincantieri degli sviluppi sul nodo Stx è unanime la reazione positiva alle notizie di stampa, ma lo è altrettanto l'opinione che il rally del titolo degli ultimi mesi renda improbabili nell'imminente ulteriori apprezzamenti.
Mantengano un atteggiamento cauto sul titolo Fincantieri (rating neutral con target price a 1,13 euro) gli analisti di Mediobanca Securities, secondo i quali un accordo tra Italia e Francia che coinvolge solo le navi da crociera "sarebbe comunque positivo in un'ottica di consolidamento del settore".
Gli analisti di Piazzetta Cuccia fanno tra l'altro notare nel loro report che lo scenario prospettato nelle scorse settimane di una integrazione degli asset dei civili e militari, con l'unione tra Fincantieri e Naval Group e un coinvolgimento di Leonardo e Thales sarebbe stato "molto complesso".
  Il giudizio di Equita
Dello stesso tenore i commenti diffusi in una nuova nota sempre di stamane a firma degli esperti di Equita.
Pur segnalando infatti che "Fincantieri sopra il 50% di Stx France rappresenta la soluzione ottimale della vicenda", anche la sim milanese opta per mantenere invariato sul titolo della società triestina il rating "hold", accompagnando in questo caso al giudizio un prezzo obiettivo a 1 euro e spiegando che  la notizia sarebbe "positiva, ma già scontata nei prezzi delle azioni del gruppo italiano."
Fincantieri è "hold" anche per Akros

Questo scenario è apprezzato infine anche dagli esperti di Banca Akros, per i quali la finalizzazione del deal nei termini suggeriti dalla stampa attenuerebbe la concorrenza nel settore delle navi da crociera con risvolti positivi per i margini del gruppo italiano.
"Crediamo" scrive il broker, "che l'accordo potrebbe essere annunciato il prossimo 27 settembre al vertice bilaterale italo-francese. Confermiamo sul titolo Fincantieri  il rating neutral con un target price a 1,1 euro".

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.