-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 7 settembre 2017

Le Tensioni Geopolitiche Fanno Oscillare i Prezzi dell’Oro


Nel corso delle ultime 24 ore il metallo aurifero consolida i prezzi, come avevamo indicato anche nelle nostre previsioni di ieri. Avevamo detto che le quotazioni dell’oro si trovano in una regione di prezzo molto importante, che determinerà la tendenza di breve termine, in attesa di mostrare una rottura in rialzo oppure una correzione in … Continue reading Le Tensioni Geopolitiche Fanno Oscillare i Prezzi dell’Oro
Nel corso delle ultime 24 ore il metallo aurifero consolida i prezzi, come avevamo indicato anche nelle nostre previsioni di ieri. Avevamo detto che le quotazioni dell’oro si trovano in una regione di prezzo molto importante, che determinerà la tendenza di breve termine, in attesa di mostrare una rottura in rialzo oppure una correzione in ribasso. I prezzi del metallo aurifero continuano a restare a livelli alti a causa del fatto che le incertezze e i rischi globali non si sono ancora placati completamente. La Corea del Nord continua a rimanere nell’orizzonte e ci sono notizie che riportano un possibile lancio missilistico per il 9 settembre, loro giornata di festa nazionale, pertanto i mercati mostrano nervosismo e sia trader che investitori non intendono ancora prendere posizione in un senso o nell’altro.

I Prezzi dell’Oro Restano in Attesa della Corea del Nord

Il mercato potrebbe decidere di attendere fino al 9 settembre per vedere quello che accade prima di prendere una direzione specifica per quanto attiene ai prezzi dell’oro, determinando una fase di consolidamento e oscillazione fino a quel momento. Se nulla accadrà, potremmo assistere a una correzione in ribasso, mentre se ci sarà un’escalation delle tensioni in quella regione, potremmo vedere il metallo aurifero spingersi in rialzo nella regione dei 1350$ e anche oltre. I trader probabilmente attenderanno comunque che le acque si siano calmate prima di prendere una posizione.
Anche i prezzi del petrolio proseguono il loro andamento a livelli positivi con una mossa in rialzo, e ora il combustibile viene scambiato ben al di sopra della regione dei 49$, nel momento in cui scriviamo. La ripresa della domanda, con le raffinerie che sono tornate operative, ha permesso ai prezzi del petrolio di muoversi di nuovo in rialzo, tuttavia resta da vedere quanto durerà questa azione di prezzo, visto che gli Stati Uniti saranno colpiti dall’uragano Irma e la devastazione che potrebbe produrre, avrebbe di nuovo un impatto sui prezzi nel corso del breve termine. I prezzi del combustibile in un’area compresa tra i 55$ e i 60$ rassicurerebbe i Paesi produttori dell’OPEC e crediamo che quello sarà l’obiettivo del petrolio greggio nel corso del medio periodo.
Anche i prezzi dell’argento proseguono gli scambi ai livelli massimi della propria gamma, seguendo l’andamento dei prezzi dell’oro, e prevediamo che continuerà la fase di consolidamento e oscillazione intorno a questi livelli almeno per i prossimi due giorni, seguendo il tracciato dell’oro.
This article was originally posted on FX Empire

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.