-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 13 settembre 2017

Le 10 migliori azioni del tech da comprare ora (seconda parte)

Dati recenti mostrano che il settore tecnologico è stato ad agosto il più remunerativo segmento del mercato, suggerisce Harriet Lefton dalle pagine di InvestorPlace, e se si guarda alle previsioni finanziarie le cose non dovrebbero andare diversamente nei prossimi mesi.
Le cifre fornite da FactSet mostrano infatti che i profitti delle grandi aziende tech dovrebbero crescere nel corso di questo trimestre del 9,1% nel confronto anno su anno. Tenendo a mente questa considerazione, Lefton ha quindi deciso di fornire in una dettagliata rassegna i 10 titoli del settore con le migliori prospettive di nuovi guadagni da qui a fine anno.

Per trovarli, la contributrice del sito di consigli d'investimento ha selezionato una platea di società quotate su cui il consenso di Wall Street fornisce una indicazione "Strong Buy", concentrandosi poi sulle azioni raccomandate dai "Best Analists": quelli cioé che vantano un posizionamento eccellente nel ranking di TipRanks, la piattaforma che dal 2012 valuta l'accuratezza e l'affidabilità dei consigli forniti dagli esperti finanziari di Wall Street.

Ecco la seconda parte della lista (QUI il link all'articolo con i primi 5 titoli segnalati).

Cognizant Technology Solutions Corp (NASDAQ:CTSH)

Dopo quelli analizzati nella prima parte della rassegnaaltro titolo tecnologico sostenuto da un rating di consenso "strong buy" è Cognizant, uno dei leader mondiali dei servizi digitali per le imprese, che definisce obiettivo delle proprie attività “trasformare il business dei clienti, il loro modo di operare e i loro modelli tecnologici per l'era digitale”.

L'azione, fa notare Lefton, è già salita con continuità nell'ultimo periodo, ma il fair value ritenuto adeguato dalla media degli analisti che seguono l'equity story del gruppo (79,36 dollari) lascia prevedere un ulteriore apprezzamento del 10% nel corso del prossimo anno.
Tra gli ottimmisti c'è Glenn Green di Oppenheimer - uno degli 8 analisti "top" che hanno fornito una raccomandazione d'acquisto negli ultimi 90 giorni - che segnala nella sua nota la valutazione attraente delle azioni Cognizant e segnala che il titolo "è ben posizionato per beneficiare della crescita globale dei servizi di Information Technology offshore."

Criteo SA (ADR) (NASDAQ:CRTO)

E c'è spazio tra i grandi nomi dell'industria tecnologica americana spinti dall'ottimismo dei broker anche per una società europea: Criteo, colosso francese quotato sul Nasdaq e specializzato nel settore del retargeting o remarketing, o anche pubblicità a performance (per chiarire con un esempio: quella inquietante caratteristica del nuovo mercato pubblicitario online per cui se leggi siti come Trendonline o fai ricerche su titoli azionari e investimenti, le tue ricerche vengono tracciate e il motore di ricerca ti rimanda continuamente inserzioni pubblicitarie su siti di trading, ndr).

Lefton ricorda che il titolo ha ricevuto recentemente le attenzioni di Brian Fitzgerald, di Jefferies, secondo il quale la domanda delle soluzioni di advertising personalizzato con cui "CRTO aiuta le società di eCommerce" è destinata a "rimanere solida". L'analista (neanche a dirlo, anche lui con 5 stelle su TipRanks e nella top 25 del sito) ha fissato un rating "buy" sull'azione con target price a 66 dollari, che implica un impressionante margine di apprezzamento di oltre il 40% rispetto ai livelli attuali (non è comunque tanto inferiore il prezzo obiettivo indicato in media dalle case d'affari che coprono l'azione: 61 dollari, potenziale upside del 34%).

Fitzgerald consiglia inoltre agli investitori di guardare a due catalizzatori che spingeranno il titolo nella seconda metà del 2017: Criteo Sponsored Products, una soluzione che permette ai clienti di ottimizzare i collegamenti tra i brand in cerca di visibilità e i negozi online, e Criteo Predictive Search, nuovo strumento basato sul machine learning che permette di migliorare i risultati di Google Shopping.

Box Inc (NYSE:BOX)

Come una società del settore cloud "mal compresa" dal mercato viene invece presentata Box Inc, azienda californiana che progetta strumenti di workflow management.
Lefton ricorda che il titolo ha subìto una brusca caduta a fine agosto nonostante abbia battuto le attese degli analisti: proprio per questa ragione, Brian White, firma di punta di Drexel Hamilton, ha scritto in una nota che Box è "una delle più sottovalutate e incomprese aziende cloud oggi sul mercato".
L'analista indica sul titolo una raccomandazione "buy" con prezzo obiettivo a 28 dollari, che rappresenta - considerato che il prezzo registrato al close di ieri era poco sotto i 19 dollari -  un enorme potenziale incremento di valore del 53% nei prossimi dodici mesi.

Autodesk, Inc.

(NASDAQ:ADSK)

Unanime il posizionamento "toro" degli analisti sul colosso dei software Autodesk, pioniere degli strumenti di progettazione in 3D e creatore di Autocad. Nonostante sia reduce da una corsa forsennata che ha portato nell'ultimo anno il prezzo da 66 a 116 dollari, il titolo ha ricevuto infatti ultimamente solo raccomandazioni "buy" (9 consecutive negli ultimi 90 giorni) e gli analisti sono convinti che possa proseguire il rialzo ancora di circa il 10% sopra i livelli attuali.

Il dato interessante da segnalare in questo caso, spiega Lefton, è che persino il target price più basso fissato sull'azione implica un rialzo nei prossimi 12 mesi. E tra gli ottimisti c'è l'analista di Evercore ISI Kenneth Talanian, che dopo un secondo trimestre definito "solido" ha reiterato il rating buy con un target price a 135 dollari (+16,5% dal prezzo attuale), scrivendo tra l'altro che l'incremento del numero di abbonati ai servizi del gruppo (153mila) ha agevolmente battuto le stime fornite dalla società (140mila).

Wix.com Ltd (NASDAQ:WIX)

Infine, una sfilza di raccomandazioni d'acquisto ha raccolto anche la società cui fa capo la piattaforma di sviluppo web su base cloud Wix.com, che non eguaglia per un soffio il record di Autodesk: il titolo ha ricevuto in tre mesi 8 rating "buy" e un solo giudizio neutrale ("hold") e il target price di consenso si posiziona a quota 80 dollari, riflettendosi in un potenziale di rialzo del 19,4% dal prezzo attuale.

Tra gli analisti più in vista che raccomandano di comprarlo c'è anche in questo caso l'analista di Jefferies Brian Fitzgerald, che ha avviato la copertura con un target price a 74 dollari e scrive nella sua nota: “dal nostro punto di vista, Wix è una eccezionale storia di crescita, a un passo dal mettere a segno il terzo anno consecutivo con un incremento dei ricavi annuali attorno al 40%, con una accelerazione del giro d'affari nel 2017.” Il broker ha inoltre definito "esagerato" il selloff del 18% che si è abbattuto sul titolo quando il management non ha alzato la guidance per l'esercizio - come ha fatto sempre negli ultimi due anni - e ha suggerito di comprare il pullback per 1) livelli di crescita sostenuti (+45% nel secondo trimestre 2017) 2) rapidità nell'innovare i suoi prodotti e spesa per ricerca e sviluppo e 3) enormi opportunità di mercato e un approccio diversificato al business tecnologico.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.