-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 26 settembre 2017

L'Angolo del Trader


Performance positiva ieri per *Leonardo *seppur in misura marginale (+0,46%): l'a.d. Alessandro Profumo ha dichiarato in un'intervista a L'Economia che il gruppo è impegnato del ridurre il debito per incassare un rating "investment grade" prima della presentazione del nuovo piano industriale al 2022.
Leonardo attende anche l'esito del bilaterale Italia-Francia in programma domani a Lione: si da ormai per scontato che nell'incontro verranno gettate le basi per risolvere la querelle relativa al controllo di Fincantieri su STX France. L'accordo dovrebbe prevedere anche la creazione di un gruppo navale militare con Naval Group: questo ha fatto partire le indiscrezioni secondo cui Leonardo vorrebbe partecipare all'intesa italofrancese per non perdere terreno rispetto a Thales.

Quest'ultima è infatti il secondo azionista di Naval Group con il 35% (il primo è lo Stato francese con il 62,5% del capitale). Restando fuori dall'accordo Leonardo rischierebbe di vedere il grosso delle commesse sull'elettronica della triade Naval Group-Fincantieri-STX andare alla rivale. L'analisi del grafico di Leonardo evidenzia il rimbalzo di inizio mese e il superamento della linea che scende dal massimo pluriennale a 16,11 euro toccato a giugno.
Una vittoria sugli ostacoli a 15,60 circa, proietterebbe il titolo sui citati 16,11, per poi tentare la riattivazione della tendenza ascendente di fondo verso area 18. Discese sotto 14,45/14,50 preannuncerebbero invece un test del minimo di fine agosto a 13,86.
Mediaset in progresso lunedì.

In base a notizie raccolte su siti specializzati, sembra che il gruppo di Cologno Monzese sia pronto a lanciare le applicazioni HbbTV negli App Store di Android ed iOS. L'HbbTV (Hybrid Broadcast Broadband TV) è lo standard europeo per la convergenza tra trasmissioni televisive e servizi in streaming, per il momento adottato in Germania e altri paesi europei, e presto disponibile anche in Italia.
Grazie alle app gli utenti potranno accedere a contenuti come TgCom, Meteo, Sport Mediaset e altro. Graficamente il titolo sta cercando di reagire alle pressioni ribassiste, dopo aver aggiornato la scorsa ottava i minimi da inizio anno a 2,88 circa. Solo una reazione perentoria oltre i 3 euro potrebbe scongiurare l'affondo verso 2,79, base del gap del 13 dicembre scorso e un eventuale avvitamento ribassista in direzione di area 2,50 euro.

Al contrario, il ritorno sopra i 3 euro potrebbe creare le premesse per assistere a un miglioramento del quadro grafico. Solo oltre l'ostacolo critico a 3,20, linea che sale dai minimi di luglio, giungerebbero però sviluppi positivi per target a 3,43 e a 3,60 circa, quota pari al 38,2% di ritracciamento di tutta la discesa subita dalla fine del 2016.
*Tenaris *sottoperforma in avvio di ottava rispetto agli altri titoli del settore, come accade ormai da diverse sedute.
Nell'investor day il gruppo ha confermato le stime per i prossimi trimestri, ponendo però l'attenzione su alcuni fattori di rischio, come il recente incremento delle materie prime e l'impatto sul terzo trimestre dell'uragano Harvey. Equita e Banca Akros hanno confermato i giudizi neutrali sul titolo e abbassato i target rispettivamente da 13,50 a 13,10 euro e da 15,50 a 14,50 euro.

Gli esperti di Equita hanno anche abbassato le stime di Ebitda 2017-2019 del 4% e del 7% le previsioni sull'Eps mentre per il 2017/18 l'Ebitda adjusted viene visto a 923 milioni di usd (erano 956 milioni con un consensus a 950 milioni) e a 1,29 miliardi di usd (erano 1,35 miliardi nella stima precedente e con un consensus a 1,39 miliardi).
Il titolo ha toccato un minimo intraday a 12,04 euro dopo aver terminato la seduta di venerdì a 12,12 euro. I prezzi si mantengono comunque al di sopra della media mobile a 20 giorni, passante attualmente a 11,60 euro circa, un supporto che potrebbe venire sfruttato per costruire una nuova fase rialzista.

La rottura di 12,29, top del 15 settembre, confermerebbe l'intonazione positiva prospettando la ricopertura del gap ribassista del 3 agosto a 12,86. Resistenza successiva a 13,08, area di transito della media mobile a 100 giorni, poi a 13,90 circa. Sotto area 11,60 invece probabile il ritorno sui minimi di agosto a 11,01 euro, poi supporto a 10,86 euro, minimo del maggio 2016.
(SF - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News 

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.