-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 6 settembre 2017

I vampiri della Silicon Valley: la startup che garantisce trasfusioni per ringiovanire

A raccontare queste paure e questi sogni è stata la serie tv della Hbo “Silicon Valley” nella puntata intitolata “The Blood Boy”.
Il sogno di vivere in eterno, la paura di invecchiare, il terrore della morte. Dai tempi dei tempi l’uomo immagina una fonte di eterna giovinezza, nei secoli si sono tramandate leggende e racconti e anche la letteratura e la cinematografia sono ricche di opere in cui si immagina un futuro dove tutti sono giovani e belli.
Negli USA, però, c’è una generazione che non solo è giovane (o era giovane) e sogna di non invecchiare, ma ha anche i soldi per provare a trasformare il sogno in realtà. Sono i leader della Silicon Valley, i nuovi ricchi dell’era di internet, da Mark Zuckerberg a Larry Page e Sergey Brin, passando per Larry Ellison. Tutti ricchissimi, visionari, che hanno avuto successo proprio grazie alle loro idee innovative. Tutti che, lentamente, stanno invecchiando. E ne hanno paura.
A raccontare queste paure e questi sogni è stata la serie tv della Hbo “Silicon Valley” nella puntata intitolata “The Blood Boy”. Nel telefilm il magnate tecnologico Gavin Belson fa una trasfusione di sangue, preso da un adolescente, per ringiovanire. Fantascienza, fiction. Certo, ma non del tutto. Perché negli USA è nata una nuova start-up, la Ambrosia, che offre proprio una cura denominata “parabiosis” e che prevede appunto la trasfusione di sangue giovane nelle nostre vene invecchiate.
Alcuni esperimenti fatti sui topi, infatti, avrebbero dimostrato che, quando un roditore anziano riceveva il sangue di uno più giovane, il suo fisico veniva rigenerato: cuore, cervello e muscoli funzionavano meglio e persino il pelo diventava più lucente. Da qui la decisione di Jesse Karmazin di creare la Ambrosia, che ha sede a San Francisco e a Tampa. Il plasma viene prelevato da donatori compresi fra 16 e 25 anni e depositato nella banca del sangue. Quindi viene usato per trasfusioni in soggetti più anziani, che devono aver superato come minimo i 35 anni.
Karmazin sostiene che i risultati sui primi clienti dimostrano come i vantaggi siano concreti e misurabili, con miglioramenti nei biomarker di malattie come il cancro, i problemi cardiaci e l’Alzheimer, mentre i capelli di uno di loro sono tornati dal bianco al nero. Una cura che, però, non ha ancora l’imprimatur del mondo medico, molto scettico sui risultati della “parabiosis”. Che, comunque, non è economica. Una trasfusione, infatti, costa ben 8mila dollari.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.