-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 11 settembre 2017

Diario di un trader: spunti e strategie per le prossime 24 ore


Borse europee contrastate nella prima settimana completa di settembre.

La situazione sui mercati

Come si legge infatti nel close, gli indici hanno terminato l'ultima seduta della settimana di scambi con segni diversi, ma con variazioni percentuali contenute, visto che il Ftse100 ha ceduto lo 0,26%, mentre il Cac40 ha riportato un frazionale calo dello 0,02% e il Dax30 è salito dello 0,06%.

Ad avere la meglio è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 21.776 punti, con un progresso dello 0,25%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.827 e un minimo a 21.581 punti.
Anche Wall Street è partita appesantita da due incognite: Corea del Nord e uragano Irma in arrivo sulla Florida. Per quanto riguarda i dati macro, quello di maggiore importanza è quello sulle scorte all'ingrosso di luglio 

I protagonisti a Piazza Affari

Tra i protagonisti a Piazza Affari è da citare Fca.

Gli analisti di Equita SIM restano dell'idea che Volkswagen sia uno dei partner che meglio si integrerebbe con FCA sebbene il gruppo tedesco neghi l'interesse. Qui i particolari.  
Momento difficile anche per Ferragamo.
Il titolo, nella seduta di venerdì, ha ceduto oltre un punto e mezzo poco aiutato dal giudizio di Credit Suisse che non si sbilancia, come è possibile leggere nel flash. 
Diversa invece la situazione di Ferrari.

Il titolo ha vissuto una seduta volatile dopo il crollo della giornata precedente, aiutato solo nella prima parte dai giudizi positivi di Equita e Mediobanca che vedono potenziali rialzi anche oltre quota 100 euro. 
Sul fronte degli energetici continua la storia di Enel.
La stampa riporta che sarebbe più vicino il completato della cessione di Slovenske Electrarne: primo reattore in funzione a novembre 2018. Cliccando qui è possibile leggere i particolari della vicenda. 

Le strategie per le prossime 24 ore

Il rialzo dell'euro non preoccupa più del dovuto gli analisti secondo cui le azioni del Vecchio Continente sono in grado di fronteggiarlo. Diversi i fattori per cui essere positivi sulle Borse UE: ecco quali.
Mercato ancora cauto nel breve, ma nessun crollo all'orizzonte: imassimi dell'anno potrebbero essere anche rivisti dal Ftse Mib nel breve, ma difficilmente si andrà oltre stando alle previsioni di Antonello Marceddu trader di Tag Group.
La stessa cautela secondo Alessandro Cirillo, analista tecnico di Alfa Scf, dovrebbe continuare da parte degli investitori,anche per il resto dell'autunno.

Nella sua intervista, inoltre, ricorda che "Non è facile fare previsioni vista la fase laterale in atto, ma nel breve non dovrà sorprendere un eventuale avvicinamento dei supporti da parte del Ftse Mib". Qui la view e le indicazioni operative suggerite. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.