-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 11 agosto 2017

Wall Street reagisce alle tensioni e ai dati macro


L'ultima seduta della settimana dovrebbe partire nel segno del recupero per la piazza azionaria americana, visto che i futures sui principali indici si muovono al di sopra della parità. Il contratto sull'S&P500 sale dello 0,18%, mentre quello sul Nasdaq100 mostra un rialzo dello 0,12%.
L'intonazione del mercato è in miglioramento malgrado la delusione arrivate dall'unico dato macro di oggi.
Nel mese di luglio l'indice dei prezzi al consumo ha evidenziato una variazione positiva dello 0,1% in linea con la lettura precedente e sotto le previsioni degli analisti che puntavano ad un incremento dello 0,2%. 
Anche per il dato "core", al netto cioè delle componenti più volatili quali alimentari ed energia, si è avuto un rialzo dello 0,1%, rispetto allo 0,2% precedente e allo 0,2% atteso dal mercato.
Per oggi troviamo in calendario un discorso di Robert Kaplan, presidente della Fed di Dallas, oltre al quale parlerà Neel Kashkari, a capo della Fed di Minneapolis.  
Intanto sul fronte valutario migliora l'intonazione del dollaro che risale la china contro lo yen e si spinge in area 109,35, ma il biglietto verde perde terreno rispetto all'euro che sale poco oltre la soglia di 1,18.


Poco mosso il petrolio che viene fotografato in area 48,5 dollari dopo il netto calo di ieri e qualche presa di profitto frena l'oro che scende sotto la soglia dei 1.282,5 dollari l'oncia.
Tra i vari titoli da seguire JC Penney che nel secondo trimestre ha riportato una perdita di 62 milioni di dollari, in peggioramento rispetto al rosso di 56 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.
La perdita per azione è stata pari a 0,2 dollari, ma al netto delle voci straordinarie il dato si attesta a -0,09 dollari, contro il rosso di 0,05 dollari messo in conto dagli analisti.
I ricavi sono saliti da 2,92 a 2,96 miliardi di dollari, battendo le stime del mercato che puntava ad un fatturato meno corposo a 2,84 miliardi di dollari.


JC Penney ha confermato le stime per l'esercizio in corso per il quale prevede di realizzare un utile per azione compreso tra 0,4 e 0,65 dollari, da confrontare con i 49 cents del consensus, mentre i ricavi sono visti tra un rialzo dell'1% e un calo della stessa entità.
Sotto i riflettori anche News Corp che ieri a mercati chiusi ha diffuso i conti del quarto trimestre dell'esercizio fiscale 2017, archiviato con una perdita netta di 429 milioni di dollari rispetto all'utile di 90 milioni dell'anno precedente.

Al netto delle voci straordinarie il gruppo ha riportato un utile per azione pari a 0,11 dollari al di sopra dei 9 cents attesi dagli analisti, mentre i ricavi sono scesi del 7% a 2,08 miliardi di dollari, poco sotto i 2,1 miliardi attesi dalla comunità finanziaria. 
Si prevede un avvio in forte ribasso per Snap che nel secondo trimestre ha visto la perdita netta aumentate da 115,89 a 443,09 milioni di dollari.
Il rosso per azione, al netto delle voci straordinarie, è stato pari a 0,16 dollari, oltre i 14 cents stimati, mentre i ricavi sono balzati del 153% a 181,67 milioni di dollari, al di sotto dei 186,2 milioni previsti dagli analisti. 
Da segnalare che i ricavi medi per utente sono stati pari a 1,05 dollari, deludendo le stime del mercato che puntava ad un dato pari a 1,07 dollari. 
Infine, uno sguardo a Nvidia che nel secondo trimestre ha conseguito un utile per azione pari a 0,92 dollari, battendo le previsioni fissate a 0,7 dollari, mentre il fatturato si è attestato a 2,23 miliardi di dollari, contro gli 1,96 del consensus.


Per il trimestre in corso Nvidia prevede di realizzare un giro d'affari pari a 2,35 miliardi di dollari, oltre i 2,1 miliardi su cui puntano gli analisti. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.