-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 18 agosto 2017

Wall Street: nuove vendite in arrivo. 3 titoli interessanti

 
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sugli indici azionari americani e su alcuni titoli Usa.
A Wall Street i tre indici principali hanno reagito prontamente alla flessione alimentata dalle tensioni geopolitiche nei giorni scorsi, incontrando però una nuova battuta d'arresto ieri. Cosa si aspetta nel breve?
La scorsa settimana i tre indici principali hanno perso terreno per via dei timori legati allo scontro tra Usa e Corea del Nord, ma la tenuta dei supporti ha favorito una pronta ripresa dei corsi. Questo anche grazie al venir meno delle tensioni geopolitiche visto che le minacce della Corea del Nord al momento si sono rivelate solo verbali.
Il ritracciamento delle ultime ore mette a rischio la formazione di un doppio massimo decrescente sui tre indici principali e questo potrebbe essere il segnale di nuovi ribassi.
Per l'S&P500 i prossimi ostacoli al rialzo sono individuabili a 2.460 e a 2.480 punti, oltre cui ci si potrà posizionare long con primo target a 2.500 punti. La rottura dei 2.460 punti ha spinto le quotazioni in area 2.430, ma il trend rialzista di lungo termine persiste e non presenta segnali di cedimento. I ribassi al momento si possono quindi considerare come dei semplici ritracciamenti verso i supporti per poi lasciare spazio ad una ripresa dei corsi.
Anche il Dow Jones si è allontanato dai massimi storici segnati poco sotto i 22.200 punti e la rottura al ribasso dei 21.900 autorizza all'apertura di posizioni short con primo target a 21.700 e obiettivo successivo a 21.600/21.500.
Per il Nasdaq100 il trend rialzista è ancora più accentuato senza registrare particolari segnali di pericolo malgrado alcuni ritracciamenti cui abbiamo assistito anche per diverse sedute.
L'indice è diretto ora verso il supporto a 5.700 punti, mentre la prima resistenza è a 5.950 punti. Poco più sopra in area 6.000 troviamo i massimi di sempre e si può valutare un ingresso long già a 5.950 punti con obiettivo a 6.100 punti.
Tra i titoli del Dow Jones ce ne sono alcuni che più di altri presentano configurazioni grafiche interessanti?
Segnalo United Technologies Corporation che ieri ha stornato dopo il buon rialzo della vigilia. A mio avviso ci sono buone prospettive di crescita per il titolo, facendo attenzione alla soglia dei 119 dollari che personalmente prenderei come livello di ingresso long con target a 121/122 dollari.
In area 116 dollari troviamo un supporto che può essere sfruttato come stop loss per le posizioni long, ma alla rottura dello stesso si può intervenire al ribasso con target a 114/113 dollari.
Ci sono altri titoli che sta seguendo in questa fase di mercato?
Sto seguendo Goldman Sachs (NYSE: GS-PB - notizie) che nel breve potrebbe scendere ancora con primo obiettivo a 218 dollari, tenendo presente che il segnale short è scattato già alla rottura dei 224 dollari.
Per un posizionamento long si può intervenire alla rottura dei 228 dollari, con obiettivo a 234/236 dollari.
Uno sguardo anche a McDonald's che si sta avvicinando ai massimi di sempre in area 160 dollari. Questo livello si può sfruttare per un ingresso long con target a 164 dollari prima e a 166 in un secondo momento.
Al ribasso in caso di conferme sotto i 158 dollari si può intervenire al ribasso, ma con un obiettivo molto vicino a 156 dollari, da estendere eventualmente fino ai 154 dollari, ma non oltre.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.