-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 agosto 2017

Piazza Affari attende Yellen e Draghi e poi deciderà il da farsi


Chiusura mistra oggi per le Borse europee che dopo il calo di ieri hanno provato a risalire la china, ma non tutte sono riuscite nel loro intento. Il Cac40 è rimasto indietro con un frazionale calo dello 0,04%, mentre il Dax30 e il Ftse100 sono saliti rispettivamente dello 0,05% e dello 0,33%.

Ftse Mib: prima l'allungo e poi il ritracciamento

E' riuscita a fare meglio degli altri Piazza Affari che dopo tre sedute consecutive in rosso ha visto il Ftse Mib rimbalzare, con un recupero dello 0,51% a 21.729 punti, dopo aver toccato un massimo a 21.896 e un minimo a 21.679 punti.


L'indice ha avviato gli scambi già in salita e dopo aver riconquistato la soglia dei 21.800 punti ha provato ad allungare il passo, salvo poi ritracciare e fermarsi poco al di sopra dei 21.700 punti.
Come già segnalato nella rubrica di ieri per assistere a degli spunti rialzisti più convincenti sarà importante il superamento di area 21.800, preludio ad un nuovo test dei recenti massimi a 22.000/22.050 punti.

L'eventuale rottura anche di questo ostacolo aprirà le porte ad una prosecuzione degli acquisti verso i 22.400/22.500 punti, in corrispondenza dei quali si dovrebbe assistere ad una pausa prima di nuove salite.
Fino a quando le quotazioni si manterranno al di sotto dei 22.000 punti non sarà da escludere il rischio di nuove discese.

Il primo sostegno da monitorare è quello in area 21.500, sotto cui la flessione del Ftse Mib proseguirà verso i 21.300 punti prima e i 21.200/21.150 in seguito, per poi assistere ad un testa della soglia psicologica di area 21.000.
Negativo sarà l'abbandono di quest'ultimo sostegno, visto che in tal caso l'indice delle blue chips con buona probabilità accelererà al ribasso verso 20.550/20.500 punti, la cui tenuta sarà cruciale per scongiurare un'inversione del trend rialzista in atto.
La prossima seduta sarà dominata da un clima di attesa in vista del discorso del presidente della Fed, Janet Yellen, al simposio di Jacksone Hole, al quale interverrà anche il numero uno della BCE, Mario Draghi, che parlerà in tarda serata.

I market movers in America: focus su Jacksone Hole e non solo

Sul fronte macro Usa domani sarà reso noto il dato preliminare degli ordini di beni durevoli che a luglio dovrebbero mostrare una flessione del 4%, in netto calo rispetto al rialzo del 6,5% precedente, mentre al netto della componente trasporti si stima un rialzo dallo 0,2% allo 0,6%.


Mezz'ora dopo l'apertura di Wall Street avrà inizio il discorso del presidente della Fed, Janet Yellen, al simposio di Jackson Hole.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa è in calendario in Francia l'indice della fiducia dei consumatori che ad agosto dovrebbe salire da 104 a 105 punti.
In Germania sarà diffuso il dato finale del PIL del secondo trimestre che dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,6%, in linea con l'indicazione preliminare e in lieve frenata rispetto allo 0,7% dei primi tre mesi dell'anno. 
Sempre in terra tedesca da seguire l'indice IFO che ad agosto è atteso in calo da 116 a 115 punti.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno diffusi i risultati del primo semestre di Poligrafica San Faustino ed è in agenda un'assemblea di SeSa per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio e il via libera al piano di buy-back.  
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.