-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 agosto 2017

Mercato ad un test cruciale: quale lo scenario più probabile?

 
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Antonello Marceddu, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sui principali indici azionari, con una particolare attenzione rivolta a Piazza Affari.
Il Ftse Mib sta allungando ulteriormente il passo, spingendosi a ridosso dei massimi dell'anno segnati a maggio poco oltre i 21.800 punti. Quali scenari si aprirebbero oltre questo livello?
Nella seduta di ieri Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) , con il suo poderoso rally, ha dato indubbiamente una spinta emozionale e impulsiva al Ftse Mib e questa è un'ulteriore conferma del fatto che le banche fanno il bello e il cattivo tempo sull'indice principale di Piazza Affari.
Il Ftse Mib è ormai ad una manciata di punti dai massimi dell'anno risalenti al 16 maggio scorso a 21.828 punti. Non è facile dire cosa accadrà una volta raggiunto questo livello e personalmente non vorrei fare l'uccello del malaugurio, ma non mi aspetto un deciso superamento dei top di quest'anno.
Il mercato ha senza dubbio bisogno di capire cosa fare in area 21.830 da cui non escludere uno storno delle quotazioni. Si tratta di un livello critico per il nostro indice che in ogni caso non dovrebbe subire un tracollo, ma non credo che abbia una grande convinzione per superare questi massimi segnati a maggio.
Questi ultimi a mio avviso rappresentano una resistenza importante anche perchè l'area dei 21.800 è stata già riconosciuta un po' di volte in passato e parlo dei minimi del 24 novembre 2015 e del 4 dicembre dello stesso anno.
Si tratta di un livello chiave che sarà raggiunto nelle prossime ore, ma in seguito si dovrebbe assistere ad un momento di pausa del Ftse Mib: magari il mercato vorrà attendere qualche novità in più e in generale qualcosa che possa decretare lo sfondamento della suddetta resistenza poco sopra i 21.800 punti.
Penso che ciò possa avvenire dopo l'estate e in questa direzione ottobre potrebbe diventare un mese importante e quindi magari gli operatori vorranno valutare le novità post ferie del Parlamento.
Se anche si dovesse assistere al superamento dei 21.800 punti, evento non da escludere a priori, credo che la rottura sarà un semplice fuoco di paglia, fermo restando che per ora non mi aspetto grandi ribassi per il Ftse Mib.
Una discesa potrebbe condurre i corsi verso i 21.500/21.300 punti, ma ciò non metterebbe in alcun modo in pericolo il nostro indice che continua a mostrarsi tonico.
Il dollaro-yen continua a perdere terreno senza mostrare segnali di una ripresa convincente. Quali sono le sue previsioni nel breve?
Il dollaro-yen a mio avviso può scendere ancora visto che l'euro-dollaro potrebbe spingersi ancora in avanti in direzione di quota 1,2/1,205. Se ciò dovesse accadere, l'usd-yen di riflesso perderà ancora terreno con possibile obiettivo in area 109,5 nel breve dopo il cedimento di quota 110/109,9.
Come valuta il recente andamento dell'oro e quali scenari ipotizza per le prossime giornate?
La debolezza del dollaro favorisce inevitabilmente l'ascesa dell'oro che è correlato inversamente al biglietto verde. Sul grafico daily abbiamo una bella escursione rialzista dopo la discesa durata fino alla fine della prima decade di luglio.
Si nota sul grafico la presenza di una doji che si potrebbe trasformare in una sorta di hammer rialzista.
Anche se l'oro è a ridosso di una resistenza settimanale a quota 1.270/1.271 dollari, non è da escludere una violazione di questo ostacolo che aprirebbe le porte ad ulteriori rialzi nel breve.
In tal caso si sposterà l'attenzione su un'altra resistenza settimanale che si colloca poco sotto i 1.300 dollari l'oncia dove potrebbe essere disegnato una sorta di triplo massimo appena oltre la soglia dei 1.290 dollari.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.