-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 11 agosto 2017

L’Oro Prosegue in Rialzo in Attesa dell’Indice sui Prezzi al Consumo

I prezzi del metallo aurifero continuano a muoversi in rialzo e sono tornati dai livelli massimi della precedente gamma di oscillazione; questo significa che sono molto vicini al massimo annuale e quindi in una posizione molto importante. Le tensioni tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti continuano ad aumentare di giorno in giorno con continue accuse uno contro l’altro e con la minaccia di un attacco. Queste sono le notizie che hanno dominato i mercati nel corso degli ultimi giorni. Lo scenario ha contribuito a svegliare il gigante addormentato dell’oro che pertanto è salito di oltre 30$ nel corso di questa settimana. Al momento i prezzi si trovano in prossimità del livello massimo della gamma di oscillazione. Bisogna dire che questa risalita dei prezzi non è stata determinata soltanto da un aumento dei rischi globali, ma anche da una lieve debolezza del dollaro. Normalmente, in periodi di alti rischi, rileviamo un crollo delle Borse, dato che i fondi tendono a essere girati dai mercati azionari.

La Domanda di Oro Probabilmente Proseguirà

Questi fondi cominciano a spostarsi verso il metallo aurifero, il dollaro, lo yen e il franco svizzero che sono considerati strumenti sicuri. Tuttavia, fino a questo momento, abbiamo visto che il dollaro questa volta mostra delle difficoltà, poiché gli stessi Stati Uniti sono interessati dall’escalation dei rischi. Questa è la ragione per cui i prezzi dell’oro hanno avuto una strada facile nella mossa in rialzo e ieri abbiamo visto tali prezzi spingersi oltre il livello dei 1280$ e ora si trovano vicini a un punto cruciale. La svolta potrebbe avvenire nel corso di questa giornata quando i dati relativi all’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti saranno resi noti. Pertanto, avremo un’indicazione che ci dirà se l’inflazione continuerà ad aumentare, permettendo alla Fed di operare un innalzamento dei tassi d’interesse, oppure se il recupero dell’economia statunitense, evidenziato dai dati molto positivi dell’NFP comunicati la scorsa settimana, è stato solo un fuoco di paglia, determinando quindi la direzione di breve termine del mercato aurifero.
Oro, grafico giornaliero 11 agosto 2017
L’aumento delle tensioni fra gli Stati Uniti e la Corea del Nord, sembra aver avuto un impatto anche sui prezzi del petrolio che sono scesi al di sotto della regione dei 49$ e ora, nel momento in cui scriviamo, il combustibile viene scambiato appena sopra la regione dei 48$, continuando a mostrarsi debole. Il fatto che i prezzi del petrolio non siano riusciti a mantenere i profitti raggiunti di recente, dovrebbe essere motivo di preoccupazione per i trader e gli investitori e ciò, sommato ai problemi relativi all’offerta, probabilmente manterrà i prezzi del greggio sotto pressione nel prossimo futuro.
I prezzi dell’argento hanno infranto la regione di criticità, intorno al livello dei 17$, e ora l’argento viene negoziato a livelli appena superiori a tale regione, nel momento in cui scriviamo. Resta da vedere se i rialzisti di questa materia prima saranno in grado di mantenere i profitti raggiunti, quando saranno rilasciati i dati relativi al CPI statunitense nel corso di questa giornata.
This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.