-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 15 agosto 2017

Il mercato ritrova vigore: cosa aspettarsi dopo Ferragosto?

Dopo la flessione di venerdì scorso le Borse europee hanno assistito ad un rapido ritorno degli acquisti oggi, terminando le contrattazioni tutte in salita. Il Ftse100 ha guadagnato lo 0,6%, mentre il Cac40 e il Dax30 si sono apprezzati rispettivamente dell'1,2% e dell'1,26%.
A primeggiare è stata Piazza Affari che dopo tre sedute consecutive con il segno meno ha ritrovato la via dei guadagni, mettendo a segno la migliore performance in Europa.
Il Ftse Mib si è fermato a 21.722 punti, con un rialzo dell'1,72%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.778 e un minimo a 21.467 punti.

Ftse Mib in decisa rimonta: si torna in area 22.000?

L'indice delle blue chips ha avviato gli scambi già in salita e dopo aver riconquistato la soglia dei 21.500 punti si è spinto ulteriormente in avanti in direzione dei 21.800, ossia dei precedenti massimi dell'anno, per poi ripiegare nel finale verso area 21.700.


La buona reazione mostrata oggi dal nostro mercato, unitamente a quella delle altre Borse, tanto europee quanto americane, lascia pensare che il recupero possa proseguire nel breve. Al rialzo per il Ftse Mib il prossimo ostacolo è in area 21.800, superato il quale si assisterà ad un nuovo test dei recenti massimi a 22.000/22.050 punti.
Positiva sarà la violazione di questa resistenza che aprirà le porte ad ulteriori spunti rialzisti con obiettivo l'area dei 22.400/22.500, in corrispondenza della quale si dovrebbe assistere ad una pausa prima di nuove salite.


La mancata riconquista di area 22.000 e ancor prima dei 21.800 punti potrebbe favorire nuove incursioni ribassiste con primo sostegno in area 21.500/21.450 e un supporto successivo a 21.300. Sotto quest'ultima soglia la discesa proseguirà verso i 21.200/21.150 e i 21.000 punti, senza tuttavia che sia modificato lo scenario rialzista del mercato.

Piazza Affari domani chiusa: i market movers in America e in Europa

Ricordiamo che domani Piazza Affari sarà chiusa per la festività del Ferragosto, mentre saranno regolarmente aperte le principali Borse europee e Wall Street.

Il rientro agli scambi mercoledì sarà condizionato per il Ftse Mib da quello che avverrà domani sugli altri mercati, chiamati a misurarsi con una serie di dati macro in America.
Sul fronte macro Usa oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa si conosceranno i prezzi import che a luglio dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,1% rispetto al calo dello 0,2% precedente.
Per le vendite al dettaglio di luglio si stima un rialzo dello 0,4% rispetto alla flessione dello 0,2% di giugno, ma anche al netto della componente auto si prevede un incremento dello 0,4%  contro la flessione dello 0,2% precedente.
Da segnalare l'indice New York Empire State Manufacturing che ad agosto dovrebbe salire da 9,8 a 11 punti, mentre le scorte delle imprese a giugno dovrebbero salire dello 0,4% rispetto allo 0,3% di maggio.

Per l'indice Nahb di agosto si prevede un rialzo da 64 a 65 punti.
Sul versante societario da segnalare prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati trimestrali di Home Depot e di Staples dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 2,21 e a 0,12 dollari.   
In Europa si guarderà alla Germania dove sarà diffuso il dato preliminare del PIL del secondo trimestre che dovrebbe mostrare un rialzo dello 0,7%, rispetto allo 0,6% dei tre mesi precedenti.

Gli appuntamenti macro e societari di mercoledì

Mercoledì in America sarà diffuso l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e in calendario troviamo anche i nuovi cantieri edili che a luglio dovrebbero salire da 1,215 a 1,222 milioni di unità, mentre le licenze di costruzione sono viste in calo da 1,254 a 1,24 milioni di unità.
Nel pomeriggio sarà presentato dal Dipartimento dell'energia il consueto report settimanale sulle scorte strategiche di petrolio.

Due ore prima della chiusura di Wall Street saranno diffusi i verbali dell'ultima riunione della Fed tenutasi il 25 e il 26 luglio scorsi.
Tra i vari titoli da seguire Target Corp che prima dell'apertura di Wall Street diffonderà la trimestrale con un eps atteso di 1,17 dollari. A mercati chiusi si guarderà a Cisco Systems che alzerà il velo sui conti degli ultimi tre mesi per i quali si prevede un utile per azione pari a 0,61 dollari.
In Europa si conoscerà la seconda lettura del PIL del secondo trimestre che dovrebbe mostrare un rialzo dello 0,6%, in linea con la lettura precedente.

Lo stesso dato in Italia è visto in positivo dello 0,4%, anche in questo caso in linea con la rilevazione precedente.

Sotto la lente i titoli oil a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.