-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 3 agosto 2017

Ftse Mib pronto a rompere i top 2017? La risposta tra poche ore

Ancora una chiusura positiva per le Borse europee che dopo i rialzi di ieri si sono spinge ancora in avanti, lasciando indietro il Dax30 che è sceso in controtendenza dello 0,22%, mentre il Cac40 e il Ftse100 si sono apprezzati rispettivamente dello 0,46% e dello 0,85%.

Al test dei massimi: dove andrà il Ftse Mib ora?

A salire più degli altri è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi sui massimi intraday a 21.793 punti, con un rialzo dell'1,02%, dopo aver toccato un minimo a 21.525 punti.


L'indice ha mostrato qualche titubanza nella prima ora di contrattazioni, per poi imboccare la via dei guadagni e ampliare progressivamente il suo vantaggio, fino a fermarsi sui massimi di giornata.
Il livello della chiusura odierna è di poco superiore a quello del 16 maggio scorso, giorno in cui è stato segnato nell'intraday il top dell'anno a 21.828 punti.

Sarà quest'ultima la soglia di prezzo da monitorare nelle prossime ore, visto che una rottura di questo ostacolo aprirà le porte ad ulteriori progressi nel breve. Il primo obiettivo da monitorare è rappresentato dalla soglia tecnica e psicologica dei 22.000 punti, superata la quale si avranno spunti rialzisti verso i 22.400/22.500 punti.
La mancata violazione dei top dell'anno poco sopra i 21.800 punti o una falsa rottura di tale soglia favoriranno ripiegamenti del Ftse Mib che troverà un primo sostegno in area 21.600/21.500, precedente resistenza e ora supporto.
Oltre il livello appena segnalato la discesa proseguirà verso i 21.200/21.150 punti, con successivo approdo sulla soglia psicologica dei 21.000 punti.

Aldi sotto di quest'area si avranno ulteriori evoluzioni negative verso i 20.800/20.700 prima e in seguito in direzione dei 20.550/20.500 punti, la cui tenuta favorirà una ripresa degli acquisti.

I market movers in America e in Europa

Per la prossima seduta sul fronte macro Usa sarà diffuso il dato relativo alla bilancia commerciale che a giugno dovrebbe mostrare un rosso di 46,6 miliardi di dollari, rispetto ai 46,51 miliardi della lettura precedente.

Ben più rilevante sarà il report sul mercato del lavoro che con riferimento al mese di luglio dovrebbe restituire un tasso di disoccupazione in calo dal 4,4% al 4,3%, mentre il numero di nuovi occupati nel settore non agricolo è atteso a 190mila unità, in flessione rispetto alle 222mila unità di giugno.  
In Europa si guarderà alla Germania dove saranno diffusi gli ordini alle imprese che a giugno dovrebbero mostrare un rialzo dell'1,5% rispetto all'1% precedente.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno diffusi i risultati del primo semestre di Atlantia, Banco BPM, Ubi Banca, mentre Mediobanca alzerà il velo sui numeri preliminari dell'esercizio 2016-2017.
Alla prova dei conti saranno chiamati anche diversi titoli a piccola e media capitalizzazione e si tratta di: Creval, Technogym, Biesse, Datalogic, Emak, Exprivia, IGD, IMA, Interpump, Marr, OpenJobmetis, Panariagroup, Tesmec, ACSM-AGAM, Pininfarina, Snaitech, Stefanel e Toscana Aeroporti.
Sotto i riflettori anche Bper Banca che ha chiuso il primo semestre dell'anno con un utile netto in rialzo da 65,1 a 119,2 milioni di euro, mentre l'utile dell'operatività corrente al lordo delle imposte è cresciuto da 92,9 a 109 milioni di euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.