-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 25 agosto 2017

Fincantieri: settembre sarà decisivo per la vicenda STX France


Chiusura di ottava debole a Piazza Affari per Fincantieri. Le azioni dell'azienda di cantieristica di Trieste, protagonista questa settimana di un discreto recupero che l'ha allontanata dai minimi di periodo, hanno registrato nel corso della seduta di oggi un nuovo arretramento, terminando le contrattazioni a quota 0,94 euro, con un un calo dell'1,24 % e a fronte di circa 1,9 milioni di pezzi scambiati, molto al di sotto della media dei volumi giornalieri degli ultimi tre mesi (circa 5 milioni di pezzi). 

Akros: prospettive "davvero buone" per il futuro

Non è servito tra l'altro a frenare le vendite qualche timido segnale incoraggiante fornito sul titolo quest'oggi dagli analisti e dalla stampa finanziaria.

  
Il quotidiano Milano Finanza ha riportato nel corso della giornata i contenuti dell'edizione 2017 del Cruise Industry News Annual Report - una pubblicazione sul settore delle navi da crociera - e i relativi commenti forniti dagli analisti di Banca Akros sulle implicazioni per il gruppo italiano dei cantieri navali.
Secondo il rapporto, il comparto  dovrebbe salire nel 2018 a 37 miliardi di dollari, per poi continuare a crescere fino a raggiungere quota 55 miliardi nel 2027: stime che si riflettono in un tasso medio di crescita annuo nei prossimi anni pari al 4,5%, e da cui Fincantieri trarrà beneficio, scrive Akros, "con volumi di produzione in crescita nei suoi cantieri italiani e rumeni".
Prospettive "davvero buone", alle quali sempre secondo la banca d'affari (rating "neutral" su Fincantieri con un target price a 1,1 euro) "potrebbe aggiungere ulteriori capacità" una eventuale soluzione positiva della controversa vicenda del controllo di Stx France, al centro di un duro braccio di ferro tra i governi di Roma e Parigi dopo la marcia indietro del governo Macron sul passaggio del gruppo sotto controllo italiano. 
Il dialogo su questo fronte, aggiungono gli analisti, registra in questa fase una situazione di stallo, ma potrebbe trovare un nuovo impulso il prossimo 27 settembre, nel corso dell'incontro bilaterale che vedrà impegnati il Primo Ministro Paolo Gentiloni e il suo omologo francese Emmanuel Macron.
Un faccia al faccia che avviene in un momento di particolare tensione dei rapporti industriali tra i due paesi soprattutto per la vicenda Telecom-Vivendi, ma che promette importati novità anche sul tema dei cantieri navali di Saint Nazaire.

Settembre sarà decisivo?

Nel frattempo, una nuova ricostruzione della vicenda ha fornito oggi il quotidiano finanziario francese Les Echos, suggerendo che la nazionalizzazione "temporanea" di Stx annunciata lo scorso 27 luglio dal governo francese non chiude la porta dei negoziati con la controparte italiana.
In un articolo a firma di Elsa Dicharry, la testata d'oltralpe francese ricostruisce lo scontro che oppone Fincantieri e il governo italiano allo Stato francese, azionista al 33,3% dei cantieri di Saint Nazaire: dalla crisi della casa madre del gruppo coreano STX Offshore & Shipbuilding, all'accordo per il passaggio nell'orbita di Fincantieri concluso dal governo Hollande - che prevedeva oltre alla quota del 48% per Fincantieri, anche una partecipazione della fondazione CRTrieste, con il controllo garantito in questo modo alla parte italiana in cambio di garanzie per la sorte dei 2600 dipendenti del gruppo - garanzie non giudicate evidentemente sufficienti dal nuovo presidente Macron, che ha deciso di rivedere "gli equilibri di principio" dell'accordo messo in piedi dal suo predecessore - alla nuova apertura durante la visita del ministro Bruno Le Maire a Roma a inizio ad agosto, che dichiarò il proposito di "superare le divergenze sulla struttura del capitale di STX France".

Una "soap opera" che potrebbe trovare il suo epilogo proprio in prossimità bilaterale del prossimo mese.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.