-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 31 agosto 2017

Exor: scatto felino all'indomani dei conti. Analisti prudenti


 
Un bel riscatto quest'oggi per Exor che ha vissuto una seduta tutta in salita, mettendo a segno la seconda migliore performance nel paniere delle blue chips, con una evidente sovraperformance rispetto all'indice di riferimento. Dopo il rally della scorsa settimana al traino di Fca, nelle ultime giornate Exor aveva perso terreno, complici alcune prese di beneficio alimentate dalle incertezze sull'impatto negativo dell'uragano Harvey per Partner REW, la compagnia di riassicurazione posseduta interamente dalla holding di casa Agnelli.
Ieri Exor è riuscito a fermare la discesa terminando gli scambi sulla parità, per poi riscattarsi oggi con un rally del 4,36% a 53,9 euro. Elevati i volumi di scambio visto che a fine giornata sono passate di mano oltre 600mila azioni, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi di poco inferiore ai 350mila pezzi.
I numeri del primo semestre
Exor ha catalizzato gli acquisti oggi dopo aver diffuso ieri i conti del primo semestre dell'anno, archiviato con un utile consolidato attribuibile ai soci più che raddoppiato da 430,3 a 916,3 milioni di euro, grazie principalmente all'incremento della quota nel risultato relativo agli investimenti.
Al 30 giugno scorso il Nav, ossia il net asset value di Exor ammontava a 17,211 miliardi di dollari, in aumento del 17,5% rispetto ai 14,642 miliardi della fine del 2016.
Alla fine del primo semestre il patrimonio netto consolidato attribuibile ai soci della controllante era pari a 10,81 miliardi di euro, con un incremento di 167 milioni rispetto alla fine dello scorso anno. La posizione finanziaria netta mostrava un debito di 3,229 miliardi di dollari, in miglioramento rispetto ai 3,424 miliardi della fine dello scorso esercizio.
Il commento di Equita SIM
Secondo gli analisti di Equita SIM l’unico dato di rilievo che emerge dai conti del primo semestre e? il debito netto a fine giugno, migliore delle attese, ma imputabile all’inclusione del rimborso di 353 milioni di euro investiti nel fondo Black Ant che ha generato una plusvalenza di 109 milioni di euro in 5 anni.
La SIM milanese fa notare che il loan to value e? comunque sceso a 0,17 volte per effetto del rimbalzo dei principali asset quotati e parte di questo cash-in e? stato solo parzialmente compensato da piccoli investimenti per arrotondare le quote in Welltec.
Gli analisti, continuando ad applicare uno sconto del 15% al NAV di circa 67 euro per azione, per effetto della performance positiva di alcuni asset quotati quali Fca e Ferrari (Xetra: 30092157.DE - notizie) , hanno deciso di rivedere al rialzo il prezzo obiettivo di Exor da 54 a 57 euro, mantenendo invariato il rating "hold".
La strategia di Bca IMI e di Kepler Cheuvreux
La stessa raccomandazione è stata ribadita da Banca IMI che ha un target price a 56 euro, con un sconto holding tra il 15% e il 20%.
L'attenzione degli analisti è rivolta all'appuntamento del 5 ottobre quando si terrà l'Investor Day e in attesa di tale evento fanno notare che Exor scambia ad uno sconto di circa il 30%-31% sul Nav, sopra la media degli ultimi due anni.
Infine, anche Kepler Cheuvreux consiglia semplicemente di mantenere il titolo in portafoglio, con un fair value alzato oggi da 50  51,4 euro, per tenere conto del forte re-ratin messo a segno da Fca.
Il broker apprezza il forte balzo dell'utile nel primo semestre, segnalando al contempo che il debito netto è stato un po' più alto del previsto.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.