-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 28 agosto 2017

Dopo Jackson Hole il focus torna sull'economia: attese nel breve


La settimana di Borsa iniziata oggi è partita nel segno della cautela per i mercati azionari europei, ma anche in America non si prevedono particolari scossoni stando alle indicazioni fornite dai futures sui principali indici. Dal simposio di Jacksone Hole non è arrivato alcun segnale relativo alle prossime mossa in materia di politica monetaria nè da parte della Yellen nè di Draghi.
L'attenzione degli investitori viene così rivolta ai prossimi dati macro che potrebbero fornire dei suggerimenti in tal senso e aiutarsi a fare un'idea su come potranno muoversi le Banche Centrali.
Le prossime giornate saranno ricche di eventi e gli analisti di Intesa Sanpaolo fanno notare che sarà una settimana densa negli Stati Uniti, con l'uscita delle principali informazioni macro per agosto, mentre in Europa sono in agenda le ultime indagini di fiducia per il mese in corso che completeranno il quadro sulle prospettive per l'economica.

I market movers in America

Domani in America sarà diffuso l'indice settimanale Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa.

Per l'indice S&P Case-Shiller di giugno si prevede un rialzo su base annua del 5,7%, in linea con la lettura precedente, mentre la fiducia dei consumatori ad agosto dovrebbe calare da 121,1 a 120 punti. 
Sul fronte societario da segnalare prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati degli ultimi tre mesi di Best Buy dai quali ci si attende un utile pe azione pari a 0,63 dollari.
Mercoledì sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, ma ben più rilevante sarà la stima ADD che in riferimento al mese di agosto dovrebbe evidenziare la creazione di 183mila nuovi posti di lavoro in rialzo rispetto a 178mila della rilevazione precedente. 
Per il dato relativo al PIL del secondo trimestre si prevede una variazione positiva del 2,7% rispetto al 2,6% precedente.

Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia. 
Da segnalare poco prima dell'avvio degli scambi a Wall Street un discorso di Jerome Powell, membro della Fed.
Giovedì i riflettori saranno puntati sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 234mila a 237mila unità.
I redditi personali a luglio sono visti in rialzo dello 0,3% rispetto alla lettura invariata di giugno, mentre le spese al consumo dovrebbero aumentare dallo 0,1% allo 0,3% e l'indice PCE core salire dello 0,1%. in linea con la lettura precedente.
Per l'indice Chicago PMI di agosto le stime parlano di un calo da 58,9 a 58 punti, mentre l'indice home pending sales, relativo cioè alle vendite di case con contratti in corso, a luglio dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,5% rispetto al rialzo dell'1,5% precedente.
Sul fronte societario da seguire prima dell'apertura di Wall Street i risultati trimestrali di Campbell Soup e di Ciena Corporation, con un eps atteso rispettivamente a 0,55 e a 0,49 dollari, mentre dai conti di Dollar General ci si attende un utile per azione pari a 1,09 dollari.
Ricca di spunti sarà anche l'ultima settimana della settimana quando si conoscerà il report sull'occupazione.

Con riferimento al mese di agosto è atteso un tasso di disoccupazione invariato al 4,3%, mentre il numero di nuovi occupati nel settore non agricolo dovrebbe calare da 209mila a 185mila unità. 
L'indice ISM manifatturiero di agosto è visto in frazionale calo da 56,3 a 56,2 punti, mentre l'indice PMI manifatturiero di agosto dovrebbe rimanere fermo a 52,5 punti.
La spesa per costruzioni a luglio dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,6%, in netto recupero rispetto al calo dell'1,3% precedente, mentre il dato finale della fiducia Michigan di agosto è atteso a 97,1 punti rispetto ai 97,6 dell'indicazione prelimimare e in rialzo in confronto ai 93,4 della versione definitiva di luglio.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa domani si guarderà alla Germania dove sarà diffuso l'indice relativo alla fiducia dei consumatori che a settembre dovrebbe aumentare da 10,8 a 10,9 punti.

In Francia si conoscerà il dato definitivo del PIL del secondo trimestre che dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,5%, in linea con l'indicazione preliminare, mentre le spese per consumi a luglio dovrebbero salirte dello 0,4% rispetto al calo dello 0,8% di giugno.
Mercoledì è in agenda in Europa l'indice della fiducia economica che ad agosto dovrebbe passare da 111,2 a 11,3 punti, mentre l'indice della fiducia delle imprese è visto in frenata da 4,5 a 4,3 punti e l'indice della fiducia servizi da 14,1 a 13,7 punti.

Per l'indice relativo alla fiducia dei consumatori ad agosto si prevede un miglioramento da -1,7 a -1,5 punti. 
In Germania sarà reso noto il dato relativo all'inflazione preliminare di agosto che dovrebbe mostrarte un rialzo dello 0,1% rispetto allo 0,4% di luglio.
Giovedì in Europa il focus sarà sull'inflazione preliminare di agosto che su base annua dovrebbe mostrare un rialzo dell'1,4% rispetto all'1,3% precedente, mentre per la versione "core" le stime parlano di un progresso dell'1,2%, in linea con la lettura precedente.

Per il tasso di disoccupazione di luglio si prevede una conferma del 9,1% già evidenziato a giugno.
In Germania saranno diffuse le vendite al dettaglio di luglio che dovrebbero mostrare una contrazione dello 0,4% rispetto al rialzo dell'1,1% precedente, mentre il tasso di disoccupazione ad agosto è atteso invariato al 5,7%.

In Francia sarà diffuso l'aggiornamento preliminare relativo all'inflazione di agosto che dovrebbe salire dello 0,5% rispetto al calo dello 0,4% precedente.
Venerdì sarà reso noto in Europa il dato finale dell'indice PMI manifatturiero di agosto che dovrebbe confermare la lettura preliminare a 57,4 punti, in rialzo rispetto ai 56,6 di luglio.

Lo stesso dato in Francia dovrebbe salire da 54,9 a 55,8 punti, mentre in Germania si prevede una conferma dell'indicazione preliminare a 59,4 punti, rispetto ai 58,1 della versione definitiva di luglio.
In chiusura di settimana è atteso il responso di Fitch sul rating della Germania, mentre Moody's si pronuncerà su quello del Portogallo.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Domani a Piazza Affari saranno diffusi i conti del secondo trimestre e del primo semestre dell'anno di Best Union Company, Brunello Cucinelli e Ivs Group.
Mercoledì si guarderà ai titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Alla prova dei conti sarà chiamato giovedì Exor, mentre in chiusura di settimana si guarderà ai risultati di Immsi. 
Sempre venerdì da seguire Fca in vista dei dati sulle vendite di auto in Italia con riferimento al mese di agosto. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.