-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 17 agosto 2017

Casa Bianca e Fed: entrambe nel caos

 
Il paradosso dei paradossi? Il 2017 doveva essere l'anno del dollaro, dell'economia Usa e del ritorno alla normalità per i tassi di interesse statunitensi. E invece è successo esattamente tutto il contrario.
Fed: cosa fare adesso? 
A cominciare proprio dalle strategie di normalizzazione delle politiche monetarie Fed che, dopo la pubblicazione delle minute dell'ultima riunione del 25-26 luglio, sembrano essere ancora più incerte di prima. Infatti se da un lato si decise di lasciare le cose come stavano e quindi i tassi all'interno di un range tra l'1 e l'1,25% confermando però un terzo rialzo prima della fine dell'anno, dall'altro si evidenzia la discordia sul quando questo rialzo dovrà essere attuato. La persistente bassa inflazione è stato il motivo per cui qualcuno ha preferito evitare di premere sull'acceleratore ; purtroppo ha fatto da contraltare un settore lavoro che, nei numeri, è ormai da tempo proiettato verso la piena occupazione. Un punto delicato visto che proprio questo potenziamento potrebbe far esplodere il costo della vita improvvisamente, costringendo la Fed, qualora adottasse metodi da colomba, a trasformarsi immediatamente in falco creando più di uno shock sui mercati. Incertezza anche su un'altra tempistica, quella riguardante la riduzione del bilancio della Fed, arrivato ormai a superare i 4.500 miliardi, riduzione che, sempre per alcuni membri e non per tutti, dovrebbe essere definita con una data precisa (settembre, parrebbe) mentre nella dichiarazione finale non si va oltre un generico "relativamente presto".
Il caos alla Casa Bianca
M a non è solo la Fed la pietra d'inciampo per l'economia Usa. Si sta infatti allargando il malcontento nato sulla scia delle recenti proteste violente dei suprematisti bianchi, proteste che il presidente Trump non solo non ha immediatamente condannato con chiarezza ma quando lo ha fatto si è limitato a un generico richiamo di colpevolezza per entrambi i fronti contrapposti ovvero quello segregazionista (che conta alcuni membri del KKK) ma anche quello della sinistra, un'indecisione che è costata al presidente le dimissioni in massa dei rappresentanti di grandi multinazionali che il tycoon aveva arruolato come preziosi consiglieri economici. Un'escalation che oggi si p trasformata nella decisione definitiva e drastica di sciogliere i suddetti comitati di consulenza (Manufacturing Council e lo Strategy & Policy Forum). Di (KSE: 003160.KS - notizie) fatto una dichiarazione di guerra di Trump verso il blocco economico statunitense, l'ennesima, oltre alle fratture che l'inquilino della Casa Bianca è stato capace di creare non solo all'interno del suo stesso partito ma addirittura del suo staff con i continui licenziamenti (a volte a sorpresa) e le dimissioni più o meno spontanee dei suoi collaboratori. 

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.