-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 7 agosto 2017

Asia in netto rialzo. Il Nikkei 225 guadagna lo 0,52%


Dopo la positiva chiusura d'ottava di Wall Street (il Dow Jones Industrial Average si è consolidato ulteriormente sui nuovi massimi sopra quota 22.000 punti), l'inizio della nuova settimana è in netto rialzo per i mercati dell'Asia, come confermato dal guadagno intorno allo 0,60% dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso (l'Msci World è invece in progresso intorno allo 0,20% sui massimi di sempre).
Sul fronte valutario biglietto verde e yen sono poco mossi, ma il Bloomberg Dollar Spot Index, paniere che monitora la divisa Usa nei confronti delle altre dieci principali monete, si era apprezzato dello 0,60% venerdì in scia a dati sull'occupazione Usa migliori rispetto alle attese. A Tokyo il Nikkei 225 chiude in crescita dello 0,52% (e la performance è identica per l'indice più ampio Topix).

Tra i singoli titoli, da segnalare il balzo di quasi l'8% in intraday per Toshiba, dopo che il quotidiano Nikkan Kogyo Shimbun ha riportato che PricewaterhouseCoopers Aarata (PwC) firmerà il bilancio della conglomerata nipponica. Il colosso della revisione dei conti non ha approvato il bilancio da quando ha avuto la nomina nell'aprile del 2016 e se ora lo facesse si allontanerebbe l'ipotesi di delisting per Toshiba.
Sul fronte macroeconomico, il dato preliminare relativo a giugno dell'indice anticipatore del Giappone segna un progresso a 106,3 punti, dai 104,7 punti di maggio. La lettura, che si attesta sui massimi dai 106,7 punti del marzo 2014, è migliore rispetto ai 106,2 punti stimati dagli economisti.
Sul fronte delle materie prime, il petrolio è in progresso di circa lo 0,30% in vista del meeting di due giorni dell'Opec ad Abu Dhabi.

Poco mosso l'oro, mentre i future sul minerale di ferro hanno toccato un rally del 7% al Dalian Commodity Exchange, spingendo al rialzo i titoli minerari a Sydney (Bhp Billiton e Rio Tinto del 2% contro il guadagno superiore al 3% di Fortescue). E in chiusura l'S&P/ASX 200 si apprezza dello 0,93% nella migliore performance tra i principali indici della regione.
A circa un'ora dallo stop alle contrattazioni, Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 sono invece in progresso di circa lo 0,30% e lo 0,40% rispettivamente. Guadagna intorno allo 0,40% anche lo Shenzhen Composite, come pure l'Hang Seng di Hong Kong (e l'andamento è simile anche per l'Hang Seng China Enterprises Index, sottoindice di riferimento nell'ex colonia britannica per la Corporate China).

Progresso inferiore allo 0,20% invece per il Kospi di Seoul.
(RR - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.