-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 2 agosto 2017

Apple asso pigliatutto a Wall Street

Apple batte ancora tutti: sui ricavi, sulla liquidità e sugli utili. E' ancora la creatura di Steve Jobs ad esser eletta nuovamente regina di Wall Street.

I numeri

Numeri alla mano, sul terzo trimestre si parla di un utile netto a 8,7 miliardi di dollari ovvero una crescita dell'11,8%, un fatturato di 45,4 miliardi di dollari, invece dei precedenti 42,4 miliardi dello scorso anno.

A sostenere la corsa sono, oltre l'inossidabile iPhone
 (+1,4%), anche un aumento delle vendite di iPad (+15% con un ritorno al risultato positivo) e un incremento della voce dei servizi (fatturato di 7,3 miliardi, +21,5% sul 2016, il miglior risultato mai raggiunto), il che permette alla società di Cupertino di staccarsi da quella pericolosa dipendenza dal telefonino, che nelle annate precedenti era stata la fonte maggiore di entrate. Un riequilibrio è ancora lontano (iPhone copre quasi il 55% del fatturato complessivo) ma gli analisti sono convinti che il trend positivo sia stato avviato se non altro da un ritorno dell'interesse per gli iPad.

La crescita mondiale 

Una concentrazione che, dato il mercato cinese che su Apple risulta attualmente in calo del 10%, poteva essere una pericolosa spada di Damocle.

A confortare gli animi, anche le previsioni per i prossimi mesi: tra luglio e settembre, infatti, Apple prevede ricavi per tra i 49 e i 52 miliardi. N
on spaventa, dunque, il fattore dividendi che, a quanto pare, non incidono minimamente sui ricavi nonostante i 223 miliardi di dollari distribuiti agli azionisti. Guardando invece alle aree geografiche, si registra una crescita organica ovunque con la sola eccezione, già citata, della Cina: +13 sul continente sia nord che sud americano, +11% in Europa e +15% nell'area Asia-Pacifico.

Intanto arrivano voci e conferme sempre più insistenti sul fatto che Tim Cook, attuale CEO di Apple, avrebbe intenzione di spostare la produzione di iPhone in India.

Le nuove politiche di sgravi fiscali in fase di elaborazione da parte del governo di Nuova Delhi, infatti, potrebbero essere estese non solo a chi produce su territorio indiano ma anche ai relativi fornitori. Già dal maggio scorso il primo ministro della nazione aveva inaugurato il primo impianto di produzione che andasse oltre l'assemblaggio delle parti dei dispositivi.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.