-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 24 agosto 2017

Alibaba e Tencent scalzano la Silicon Valley


Facebook è stata recentemente sorpassata, nella preferenza degli utenti fascia 12-17 anni, da Snapchat. Intanto Google si è alleata con Wal-Mart per contrastare Amazon il quale, a sua volta, ha annullato i tempi di consegna rendendo disponibile la merce ordinata già due minuti dopo aver chiuso l'ordine e e che possono essere ritirate in un punto fisico di consegna, opzione attualmente attiva solo in Usa e solo per i clienti Prime.

La Cina è vicina

Ma se i grandi colossi della Silicon Valley si stanno impegnando in una lotta senza esclusione di colpi, il vero nemico arriva da molto più lontano.

Le cinesi Alibaba e Tencent, infatti, sono entrate nella classifica delle compagnie maggiormente capitalizzate in borsa. Numeri alla mano, nel secondo trimestre di quest'anno, la Tencent Holdings, ha registrato 8,47 miliardi di dollari di entrate pari a +59% dal 2016. La situazione non cambia per Alibaba: +58% sulla crescita e +90% per il valore delle azioni.
Altri numeri offrono a WeChat,ramo social e finanziario di Tencent, oltre 960 milioni di utenti attivi al mese, andando a gareggiare direttamente con l'altro mostro sacro, l'americano Facebook, ancora in testa con oltre due miliardi di utenti ma con prestazioni e servizi inferiori. Un risultato reso possibile da una popolazione che conta oltre 700 milioni di utenti e che è già un mercato in ottima fase di crescita anche per il futuro, soprattutto considerando il paradossale gap presente tra l'efficienza dei serizi online e l'obsolescenza delle infrastrutture fisiche e degli uffici amministrativi.

I nuovi FAANG

Tutto questo senza contare la morfologia della nazione: gigantesca, caratterizzata da ampie zone rurali che riescono ad essere raggiunte meglio dalla Rete che on dalla presenza dell'amministrazione centrale o dalle grandi catene, la cui presenza online è però costante.

Dopo questi risultati nasce spontanea una domanda: quale sarà il prossimo acronimo per indicare le grandi protagoniste dei titoli tecnologici? Finora si è scelto il termine FAANG (Facebook, Amazon, Apple, Netflix e Google) ma presto sarà necessario tener conto anche di altri nomi come Baidu o Weibo e Jd, senza contare le decine di startup che nascono ogni giorno e che rientrano puntualmente anche nell'ombrello della sperimentazione nata dalle grandi società che proprio grazie alal loro capitalizzazione possono permettersi digressioni nei vari campi della realtà virtuale dei social media fino a diventare protagonisti anche del segmento fintech.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.