-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 29 agosto 2017

A Piazza Affari ancora nessuna nube: i titoli da prediligere ora

 
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l'intervista realizzata ad Alessandro Cocco, trader di Tag Group, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su diverse blue chips.
Nelle ultime sedute l'indice Ftse Mib è sceso ad un passo dall'area dei 21.500 per poi recuperare terreno, senza violare però la soglia dei 22.000 punti. Si aspetta una rottura di questo livello nel breve?
Per il Ftse Mib segnalo la presenta di un bel supporto tecnico a 21.571 punti che sta reggendo la fase di congestione in essere da quando i corsi si sono spinti al di sopra del livello appena segnalato. Fino a quando le quotazioni si manterranno al di sopra dei 21.571 punti non ci saranno motivi di preoccupazione, mentre con una chiusura giornaliera al di sotto dei 21.571 punti la discesa proseguirà con target a 21.200/21.000 punti.
Per un posizionamento al rialzo sul Ftse Mib attenderei la rottura dei 22.000 punti con obiettivo a 22.400/22.500 punti, già segnalato nell'intervista precedente.
Dall'analisi del report sui COT relativo agli indici americani si evince che le posizioni nette dei trader sono in rialzo e quelle dei commerciali sono in ribasso. E' probabile che i listini Usa nelle prossime giornate tornino al rialzo e puntino sui massimi e di conseguenza ciò dovrebbe portare degli acquisti anche sulle Borse europee e su Piazza Affari.
Sul mercato italiano la mia view resta positiva e non vedo nulla di cui preoccuparsi visto che è in atto una congestione e fino a quando il Ftse Mib si manterrà al di sopra dei 21.571 punti potrà dare vita a nuovi allunghi e tentare di rompere l'area dei 22.000 punti.
Tra i bancari ieri il migliore è stato Banco BPM, ma ha guadagnato terreno anche Bper Banca. Quali strategie ci può suggerire per questi due titoli?
Banco BPM ha trovato la forza per risalire la china dopo la seduta piuttosto negativa del 23 agosto scorso. Il titolo si sta spingendo al rialzo e sembra che stia violando la piccola divergenza dei ribassi precedenti verificatisi dal 14 agosto in poi.
Il titolo può essere acquistato in area 3,3 euro con target a 3,41 euro, mentre in caso di ritracciamento proverei uno short già a 3,2 euro con obiettivo a 3,05 euro, ma attenzione ai 3,15 euro che potrebbero anche fermare la discesa dei corsi e favorire un recupero degli stessi.
Non molto diverso il discorso per Bper Banca che si trova al di sotto del livello che andrebbe a creare la divergenza rialzista, per cui starei un po' attento, fermo restando che al momento mi piace di più Banco BPM.
Prendere in considerazione l'apertura di posizioni long dai 4,9 euro con primo target a 5,1 euro e obiettivo successivo a 5,3 euro. Il supporto è individuabile a 4,66 euro, sotto cui avremo un target a 4,4 euro, dove andare a chiudere eventuali posizioni short.
Fca ieri ha chiuso nuovamente con il segno più dopo il rally della scorsa settimana. Quali indicazioni operative ci può fornire per questo titolo?
Fca è andato ben oltre le nostre aspettative visto che in una delle precedenti interviste avevamo segnalato un target long in area 11,5 euro, mentre i corsi sono arrivati a sfiorare l'area dei 13 euro.
Proverei un ingresso short su Fca da 12,14 euro, con target a 11 euro, mentre non entrerei long se non alla violazione dei 12,93 euro, con un target indicativamente in area 14 euro.  
Brembo ieri ha perso terreno, penalizzato come altri titoli, dalla forza dell'euro nei confronti del dollaro. Quali strategie ci può suggerire?
Brembo da metà maggio è impostato al ribasso e nella prima metà di luglio ha recuperato terreno per poi tornare a scendere verso i minimi. Per il titolo segnalo un supporto a 13,09 euro e una resistenza a 13,49 euro, senza escludere che i corsi rimangano in congestione tra questi due livelli, ma se arrivasse la violazione di uno dei due interverrei su Brembo, magari in maniera moderata.
Al rialzo aprire posizioni su rottura dei 13,49 euro con primo target a 13,86 euro, massimi da cui è partito l'ultimo trend ribassista e oltre i 13,86 euro si potrà fissare un secondo obiettivo a 14,5/14,6 euro.
In caso di violazione del supporto a 13,09 euro posizionarsi al ribasso con primo target a 12,7 euro.
Su Brembo però la mia view è più positiva che negativa, perchè è più probabile che avvenga la violazione dei 13,49 euro con successivi allunghi.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) settore del lusso qual è il suo giudizio su Moncler? Quali sono i livelli da seguire nel breve?
Moncler da maggio ha registrato un ritracciamento, ma in seguito si è ripreso e si è spinto al di sopra dei massimi, creando una congestione nella parte finale di agosto, complice anche la rarefazione dei volumi di scambio.
Da un punto di vista tecnico si può individuare un supporto a 23,2 euro, la cui rottura potrebbe condurre i corsi verso i 22,5 euro.
Consideriamo che c'è un gap-up lasciato aperto il 26 luglio scorso a 21,5 euro e questo livello può essere il secondo target di un'eventuale operazione short.
Al rialzo il superamento della resistenza a 23,84 euro aprirà le porte per Moncler ad una prosecuzione degli acquisti verso i 25,5 euro. 

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.