-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 4 agosto 2017

4 titoli industriali che si stanno preparando a un riscatto

Un arretramento subìto dopo una trimestrale deludente, spiega Lee Jackson dalle pagine di 24/7 Wall St., può rappresentare un'ottima opportunità d'acquisto per investitori che cercano società comunque solide e con ottime prospettive di crescita dei profitti da qui in avanti.

Cummins Inc.
(NYSE: CMI)

E' il caso di Cummins, che ha lasciato sul terreno circa il 5% del suo valore di mercato dopo che ha riportato profitti a 2,53 dollari per azione, in aumento rispetto ai 2,40 dollari dell'analogo periodo del 2016 ma sotto le stime di consenso, poste a 2,58 dollari. Nonostante il produttore di motori per veicoli pesanti preveda una buon andamento della domanda e abbia di conseguenza alzato la guidance sui ricavi dal 4-7% al 9-11%, spiega Jackson, il titolo ha pagato una reazione del mercato da imputare a costi di garanzia in crescita, ai timori che il mercato dell'auto in generale abbia raggiunto un picco, e agli ottimi guadagni messi a segno dal titolo nel 2017 (+25%).

Gli analisti prevedono però che a dispetto delle preoccupazioni le richieste di motori e i profitti di Cummins continueranno a crescere. Il titolo offre un dividend yield del 2,6%.

Eaton Corp. PLC (NYSE: ETN)

Eaton Corp. scambiava a circa 78 dollari prima della comunicazione trimestrale, ma da allora il titolo è sceso sotto i 74 dollari.
Il gruppo ha riportato profitti a 515 milioni di dollari riflessi in un eps a 1,15 dollari, in aumento del 7% ma sotto le previsioni di consenso (1,16 dollari per azione), e ricavi a 5,13 miliardi (5,14 miliardi l'attesa degli analisti). Anche nel caso di Eaton valgono in parte le stesse considerazioni: l'origine dei problemi del gruppo è da ricercare nel fatto che le azioni hanno guadagnato il 17% nel 2017 e il 25% in un anno.

Il titolo offre un rendimento del 3,2%.

3M Co. (NYSE: MMM)

3M ha riportato profiti a 2,58 dollari per azione, in aumento dai 2,08 di un anno prima e al di sopra delle previsioni di consenso (2,55 dollari). I ricavi sono cresciuti a 7,81 miliardi, anche in questo caso oltre i livelli dell'esercizio precedente (7,66 miliardi) ma questa volta di circa 100 milioni sotto i pronostici degli analisti.
La società ha però rivisto in considerazione della buona crescita dei profitti, spinti dalla ripresa della sua divisione di elettronica, il target per l'intero esercizio, portato da 8,70-9,05 dollari per azione a 8,80-9,05 dollari. Il suo "peccato", punito dal mercato, spiega Jackson, è che il titolo ha guadagnato il 18% all'inizio dell'anno, e gli investitori hanno dunque optato qualche presa di profitto.

Sherwin-Williams Co.

(NYSE: SHW)

Il gruppo di vernici ha riportato a metà luglio un utile netto di 319 milioni che ha generato profitti per azione adjusted a 4,52 dollari, circa 3 centesimi sotto le stime di consenso. I ricavi pari a 3,74 miliardi hanno invece superato le previsioni di oltre 100 milioni di dollari.
La guidance sui profitti è posta a 14,80-15,20 dollari. Dopo la trimestrale, il titolo, che ancora il 19 luglio scambiava poco sotto i 360 dollari, ha preso a scivolare portandosi in area 334 dollari. Un declino di oltre il 6% L'azione, spiega Jackson, paga una certa apprensione del mercato per l'acquisizione di Valspar, che promette però di avere effetti positivi nel lungo periodo.

Anche in questo caso si tratta di un titolo che paga il solido rialzo messo a segno quest'anno (+30%). 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.