-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 luglio 2017

Unicredit al top di maggio. Per gli analisti è un ottimo affare


Davide Pantaleo
Unicredit al top di maggio. Per gli analisti è un ottimo affare
L'andamento incerto e poco mosso di Piazza Affari non sembra frenare l'entusiasmo sul settore bancario. Tra gli altri protagonisti del comparto guadagna terreno anche Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) che, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rally di quasi il 4%, si spinge ancora in avanti oggi. Il titolo negli ultimi minuti viene scambiato a 17,12 euro, con un rialzo dello 0,82% e quasi 8 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 21 milioni di pezzi.
Unicredit si riporta così sui massimi di metà maggio, quando aveva avviato una flessione che ha spinto le quotazioni fino alla soglia dei 15 euro, con successivo recupero ancora in atto.
Jp Morgan riavvia copertura sul titolo con rating "overweight"
Lo shopping su Unicredit trova terreno fertile nelle indicazioni bullish arrivate da alcune banche d'affari, a partire da Jp Morgan. Gli analisti di quest'ultima hanno deciso di avviare nuovamente la copertura sul titolo con una raccomandazione "overweight" e un prezzo obiettivo a 21 euro, valore che implica un margine di upside di oltre il 20% rispetto alle valutazioni correnti.
La banca americana ha inserito Unicredit nel suo portafoglio top pick, nel quale compare anche Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) , ma la preferenza viene accordata al primo per via della valutazione relativa del titolo che scambia a 0,6 volte il Nav rispetto alle 1,1 volte di Intesa Sanpaolo.
Gli esperti fanno notare che il raggiungimento degli obiettivi del piano industriale di Unicredit implica un aumento dell'utile nell'ordine del 10%. A ciò si aggiunga che i target di quest'anno, se centrati, contribuiranno ad aumentare la fiducia degli investitori e dimostreranno che il gruppo è sulla strada giusta.
Equita SIM resta bullish dopo roadshow con management
A puntare su Unicredit è anche Equita SIM che proprio oggi ha diffuso un report nel quale ha ribadito la sua strategia bullish, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 19,2 euro.
La conferma giunge dopo un recente roadshow con il top management, in occasione del quale i trend emersi dal primo trimestre su net interest income ed esposizioni non performanti risultano confermati.
Per la SIM milanese la decisione di Unicredit di non presentare offerte per Banca Popolare di e Veneto Banca riflette l`obiettivo di non smentire le linee strategiche del piano, mentre l`aggregazione avrebbe distratto risorse nella fase cruciale di implementazione del piano, che prevede la semplificazione dei processi interni e la chiusura di 833 sportelli in Italia.
Il contesto competitivo è confermato sfidante sullo spread, specie sul credito a breve e gli analisti non vedono discontinuità rispetto al primo trimestre, quindi a loro dire la guidance di net interest income a 10,2 miliardi di euro resta valida, ma tutto sommato prudenziale.
Con riferimento alla finalizzazione del deal FINO con Fortress/Pimco nel terzo trimestre, Equita SIM fa notare che la struttura, che prevede la vendita del 51% di tutte le tranche della securitisation e transfer price prudente degli Npl, rende l'operazione interessante anche in una fase di mercato nella quale si registra molta offerta per questa asset class.
Gli analisti non escludono quindi il completamento della vendita del residuo 49% prima del 2019. Unicredit resta la best pick-up della SIM milanese nel settore bancario: il completamento del processo di derisking dovrebbe secondo gli analisti portare ad un`ulteriore espansione dei multipli. Inoltre, dato che rispetto ai competitors Unicredit ha anticipato questo processo, a detta degli esperti beneficia di maggiore leva operativa da accelerazione dei ricavi.
Goldman Sachs (NYSE: GS-PB - notizie) conferma Unicredit nella sua conviction buy list
Nei giorni scorsi buone notizie per Unicredit sono arrivate da Goldman Sachs che lo ha confermato nella sua conviction buy list con un fair value a 20 euro. Secondo la banca americana l'investment case ora passa ad una fase di più lungo periodo di esecuzione del piano industriale.
Se le sorprese positive su quest'ultimo fronte dovessero proseguire, secondo gli analisti ci saranno margini per ridurre il forte sconto a cui tratta il titolo rispetto ai competitors.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.