-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 luglio 2017

Snam: riavviata gara per il 66% di Desfa. La view degli analisti


L'andamento poco mosso registrato oggi da Piazza Affari non aiuta alcune blue chips ad evitare il segno meno e tra queste troviamo anche Snam. Il titolo, dopo aver guadagnato quasi un punto e mezzo percentuale ieri, restituisce buona parte di questo progresso al mercato oggi.
Mentre scriviamo, Snam, che occupa una delle ultime posizioni nel paniere del Ftse Mib, viene scambiato a 3,82 euro, ad un soffio dai minimi di giornata, con un calo dell'1,19%.
Bassi i volumi di scambio in linea con l'andamento che si registra sull'intero mercato, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 4,3 milioni di azioni, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi superiore ai 10 milioni di pezzi.

Per Snam si riapre il dossier Desfa

Snam quest'oggi è finita nuovamente sotto i riflettori sulla scia delle indicazioni di stampa che tornano a parlare della privatizzazione di Desfa, il maggiore gestore greco della rete del gas.


Secondo quanto scrive Milano Finanza, il fondo ellenico per le privatizzazioni ha riavviato ufficialmente il processo di vendita di Desfa, per una quota del 66%, mentre il resta 34% rimarrà in mano al Governo ellenico, con cui l'acquirente dovrà stringere un patto parasociale.
Le offerte per il 66% di Desfa dovranno essere presentate entro il 24 luglio solo da operatori gas certificati in base alle norme europee o consorzi il cui principale operatore sia un operatore gas europeo.


Se ammessi alla short list sarà aperta la data room e dovrà essere presentata l’offerta vincolante entro 3 mesi circa per chiudere l’intera operazione entro fine anno.

L'analisi di Equita e il giudizio sul titolo

Secondo gli analisti di Equita SIM l’aspetto positivo della nuova gara, dopo il fallimento del tentativo di privatizzazione compiuto nel 2013, è che potranno partecipare solo operatori europei del settore e quindi saranno bloccati i players più aggressivi al di fuori dei confini dell'Unione europe.


Inoltre i consorzi di investitori dovranno sempre essere capitanati da operatori gas dell'area euro.
La SIM milanese ritiene che per Snam l’operazione avrebbe senso perché le consentirebbe di aumenterebbe il proprio leverage investendo in assets regolati e rafforzando la propria presenza nel corridoio sud del gas verso il Mar Caspio, visto che la società ha il 20% del TAP.
Stando a quanto riportato dal Sole 24 Ore, il prezzo per il 66% di Desfa dovrebbe essere inferiore ai 400 milioni di euro offerti da Socar nel 2013.

In attesa di novità gli analisti di Equita SIM mantengono una view cauta su Snam, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 4,1 euro.

La view di Bca IMI

Lo stesso rating "hold" è stato ribadito quest'oggi da Banca IMI, con un target price a 4,3 euro. Gli analisti ritengono che Snam potrebbe essere interessata all'acquisizione della greca Desfa e sulla base di un multiplo enterprise value/ebitda di circa 12 volte, stimano a livello preliminare un enterprise value implicito di circa 900 milioni di euro.


Di conseguenza l'equity value della quota del 66% di Desfa dovrebbe essere pari a 494 milioni di euro. 
Fonte: News http://www.trend-online.com/prp/snam-dossier-desfa-analisti-rating/

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.