-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 27 luglio 2017

Report dei mercati




Borsa Usa: record per Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq
La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,45%, l'S&P 500 lo 0,03% e il Nasdaq Composite lo 0,16%. I tre indici hanno toccato nuovi record storici.
La Federal Reserve, in linea con le attese, ha confermato il costo del denaro tra l'1% e l'1,25%. La banca centrale americana ha inoltre comunicato che intende procedere in tempi "relativamente brevi" alla riduzione del proprio bilancio.
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti (congiuntamente al Census Bureau) ha comunicato che le vendite di nuove abitazioni sono cresciute dello 0,8% a maggio rispetto al mese precedente, attestandosi a 610 mila unita' (consensus 615 mila), in crescita rispetto alle 605 mila unità della rilevazione precedente. Le attese erano per un incremento mensile dell'1,4%.
Tra i titoli in evidenza Coca-Cola +1,08%. Il colosso delle bevande analcoliche ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel secondo trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 0,59 dollari su ricavi per 9,7 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps di 0,57 dollari su ricavi per 9,65 miliardi.
Ford Motor -2,09%. Il gruppo automobilistico ha avvertito che l'utile ante imposte 2017 potrebbe essere leggermente inferiore rispetto alla stima di 9 miliardi di dollari indicata in precedenza.
Boeing +9,89%. Il gruppo aerospaziale ha alzato la stima di utile per azione adjusted 2017 a 9,80-10,0 dollari contro i 9,20-9,40 dollari indicati in precedenza. Nel secondo trimestre i profitti per azione rettificati si sono attestati a 2,55 dollari su ricavi per 22,74 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 2,30 dollari su ricavi per 23 miliardi.
Biogen +4,47%. Goldman Sachs ha migliorato il giudizio sul titolo del gruppo biotecnologico a buy.
Facebook +0,2% in attesa dei risultati trimestrali.
At&T +5,02%. L'operatore telefonico ha pubblicato una trimestrale superiore alle attese.
MERCATI ASIATICI
Borse asiatiche in leggero progresso
Leggero rialzo questa mattina per il Nikkei che ha guadagnato lo 0,15% a quota 20079,64 in scia ai nuovi record fatti segnare dalla borsa americana dopo che la Fed ha mantenuto inalterati i tassi di interesse tra l'1 e l'1,25% confermando il proprio programma di riduzione del bilancio in tempi "relativamente brevi" (probabilmente da settembre).
La borsa nipponica ha recuperato terreno dopo un avvio sotto la parità  in una seduta caratterizzata da una ridotta attività operativa con gli addetti ai lavori che stanno focalizzando la propria attenzione sulle trimestrali in arrivo per i big del listino. Tra questi da segnalare il forte rialzo odierno di Nintendo (+7%) che ha spiccato il volo dopo aver comunicato di essere tornata all'utile nel primo trimestre dell'anno, battendo le attese degli analisti grazie alla forte domanda per la nuova console Switch. In evidenza anche Hitachi Kokusai Electric (+4%) che ha rivisto al rialzo le stime degli utili per l'anno fiscale che si concluderà il prossimo 31 marzo 2018. Il gruppo si attende un utile di 22,5 miliardi di yen rispetto ai 17,5 previsti in precedenza.
Risultati positivi anche per le altre principali piazze azionarie asiatiche ed a quella australiana che guadagna lo 0,38%. Shanghai fa segnare un modesto progresso, Hong Kong cresce dello 0,4% Seoul dello 0,25%.
Da segnalare inoltre che una indagine condotta da Reuters nei giorni scorsi ha mostrato un netto incremento da parte degli investitori delle posizioni long sulle valute asiatiche, in particolare sullo yuan cinese, dopo il recente indebolimento del dollaro.

Servizio CFD, il tuo capitale è a rischio

MERCATI EUROPEI

Borse europee negative, forti vendite su AstraZeneca
Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ribasso. L'indice Stoxx Europe 600 cede lo 0,2%, il Dax30 di Francoforte lo 0,5%, il Cac40 di Parigi lo 0,2% e il Ftse100 di Londra lo 0,2%.
Sul fronte macroeconomico l'indice Gfk che misura la fiducia dei consumatori in Germania si attesta nel mese di agosto a 10,8 punti dai 10,6 punti della rilevazione precedente e del consensus.
In Spagna, il Ministero dell'Occupazione ha reso noto che nel secondo trimestre 2017 il tasso di disoccupazione e' sceso al 17,22% dal 18,75% della rilevazione precedente. Era atteso un tasso pari al 17,80%.
Tra i titoli in evidenza Deutsche Bank -4%. La banca tedesca ha chiuso il secondo trimestre con ricavi in calo e inferiori alle attese degli analisti.
Airbus -3%. Il colosso aerospaziale ha annunciato una trimestrale deludente. Nel secondo trimestre l'utile operativo adjusted è diminuito del 27% a 859 milioni di euro contro i 910 milioni del consensus.
Nokia +2%. Il gruppo delle infrastrutture di rete ha chiuso il secondo trimestre con un Ebit in crescita del 73%. Il dato è superiore alle attese (consensus 447 milioni).
Orange +2%. L'operatore telecom prevede per il 2017 un incremento dell'Ebitda adjusted.
AstraZeneca -15%. Il gruppo farmaceutico ha annunciato che i primi risultati degli studi clinici sul trattamento Mystic non hanno mostrato efficacia nella cura del cancro ai polmoni.
Royal Dutch Shell +0,8%. Il gruppo petrolifero ha più che triplicato i profitti nel secondo trimestre.
Roche +2%. Il gigante farmaceutico ha alzato le stime per l'esercizio in corso. Le vendite a cambi costanti sono ora attese in crescita del 5%.
APERTURA MERCATO ITALIANO

Borsa italiana positiva: Ftse Mib +0,38%

Il Ftse Mib segna +0,38%, il Ftse Italia All-Share +0,39%, il Ftse Italia Mid Cap +0,57%, il Ftse Italia Star +0,33%.
Mercati azionari europei in ordine sparso. DAX -0,3%, FTSE 100 invariato, CAC 40 +0,5%, IBEX 35 +0,4%.
Future sugli indici azionari americani in rialzo dello 0,2-0,6 per cento. Le chiusure dei principali indici della seduta precedente a Wall Street: S&P 500 +0,03%, Nasdaq Composite +0,16%, Dow Jones Industrial +0,45% (nuovi massimi storici per i tre indici).
Mercato azionario giapponese positivo, l'indice Nikkei 225 termina a +0,15%. Borse cinesi in verde: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen chiude a +0,18%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,8%.
Molto bene Moncler (+4,1%) che chiude il primo semestre del 2017 con ricavi in crescita superiore alle attese a 407,6 milioni di euro, +17% a/a a tassi di cambio costanti e +18% a tassi di cambio correnti. Nel secondo trimestre si è registrata un'accelerazione a +20% a/a. Molto buona anche la performance a livello di utili, cresciuti del 25% a/a a 41,8 milioni.
In verde gli altri titoli del settore lusso Luxottica (+0,8%), Tod's (+1,2%), Salvatore Ferragamo (+0,7%), Geox (+0,9%).
FCA (+0,8%) positiva nonostante la debolezza del comparto: l'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna -0,3%. Oggi il gruppo torinese pubblica i risultati al 30 giugno.
Non si ferma il rally di Ferrari (+1,5%) che tocca il nuovo massimo storico a 91,65 euro. Il titolo è in progresso di oltre il 25% dai minimi di inizio luglio.
Fincantieri (+2,1%) tenta un rimbalzo dopo il -8,67% di ieri. Sul titolo pesa lo scontro tra governi italiano e francese sul controllo di STX France. Parigi ha dato a Roma un ultimatum che scade oggi per accettare una divisione 50/50 dell'azionariato di STX. Fincantieri (controllata dal Tesoro) ha acquisito il 66% circa di STX, con il restante 33% in mano allo Stato francese: quest'ultimo ha un diritto di prelazione e ha affermato che lo eserciterà in caso di rifiuto della proposta.
Diasorin (+1,9%) estende il rally di ieri e tocca i nuovi massimi storici a 74,85 euro ancora grazie all'annuncio dell'accordo con Siemens Healthcare per l'acquisizione del portafoglio di immunodiagnostica ELISA.

Servizio CFD, il tuo capitale è a rischio

TITOLI DEL GIORNO

CNH Industrial in altalena dopo la pubblicazione dei risultati del secondo trimestre. Le quotazioni del titolo infatti hanno oscillato ampiamente spingendosi prima fino a toccare un minimo intraday a 9,56 euro per poi risalire al di sopra dei 10 euro, oltre la chiusura di martedi' a 9,865 euro, stabilizzandosi infine in area 9,90. I dati trimestrali mostrano che i ricavi delle attivita' industriali crescono del 3,2% a/a (+4,5% a cambi costanti), mentre l'utile netto balza a 247 milioni di dollari dai 129 dello stesso periodo del 2016. Il gruppo ha migliorato gli obiettivi 2017 su ricavi e risultato per azione al limite superiore dei rispettivi intervalli e mantenuto invariato quello su indebitamento netto industriale. I minimi di giornata si collocano a ridosso della media mobile a 100 giorni, supporto che per il momento ha quindi contenuto le spinte ribassiste. Solo la violazione di area 9,55 e successivamente del minimo del 18 maggio a 9,20 euro, origine del r imbalzo delle ultime settimane, metterebbero seriamente in discussione le prospettive di una evoluzione positiva. Fino a che quei supporti verranno rispettati le attese saranno infatti in favore del ritorno sui massimi di giugno a 10,68 euro, gia' testati il 12 luglio, e in caso di rottura del raggiungimento almeno di area 11 euro, picco di inizio 2011. Sotto 9,20 invece rischio di correzione di tutto l'ampio rialzo visto nell'ultimo anno con primo target a 8,75 euro e successivo a 8,15 euro circa.
Moncler chiude il primo semestre del 2017 con ricavi in crescita superiore alle attese a 407,6 milioni di euro, +17% a/a a tassi di cambio costanti e +18% a tassi di cambio correnti. Nel secondo trimestre si è registrata un'accelerazione a +20% a/a. Molto buona anche la performance a livello di utili, cresciuti del 25% a/a a 41,8 milioni. Durante la presentazione dei risultati sono però emersi alcuni elementi che potrebbero penalizzare il titolo. I risultati del secondo semestre dovranno infatti confrontarsi con periodi particolarmente positivi come il corrispondente semestre del 2016 e con la prima metà del 2017. Inoltre è stato reso noto che il 90% della crescita delle vendite omogenee registrata nel semestre è stata generata da maggiori volumi, mentre nel passato la crescita era dovuta per il 50% ai volumi e per il 50% all'incremento dei prezzi: circostanza che potrebbe prestarsi a interpretazioni di tenore opposto. L'analisi del grafic o di Moncler evidenzia il recupero originato dal minimo di fine giugno, movimento che si è però inceppato nelle ultime sedute. Affidabili indicazioni positive arriverebbero con il superamento di 22,00/22,20 euro, prologo al ritorno sul massimo storico di inizio maggio a 23,51 euro. Oltre questo ultimo riferimento spazi di ascesa verso area 26. Discese sotto quota 21 preannuncerebbero invece un test dei minimi allineati tra 20,10 e 20,40 toccati a partire da metà maggio.
Ottima performance per Diasorin che tocca i massimi da fine giugno grazie all'annuncio dell'accordo con Siemens Healthcare per l'acquisizione del portafoglio di immunodiagnostica ELISA e delle relative attività materiali e immateriali, inclusi i contratti di vendita e di distribuzione, la base installata degli strumenti e la proprietà intellettuale di tale business. L'acquisizione, per un corrispettivo complessivo fino a massimi 47,5 milioni di euro, non comprende il trasferimento di dipendenti e l'impianto di produzione. Graficamente la rottura dei record di giugno a 72,8 ha spinto il titolo su nuovi record a 73,6 euro, riattivando con forza l'uptrend di fondo per obiettivi a 77,6 circa, a contatto con il lato superiore del canale che contiene l'ascesa dallo scorso dicembre. Discese sotto 69,3, media mobile a 50 giorni in transito orizzontalmente in questo punto, ricondurrebbero invece i prezzi sui supporti a 65,8 circa.
DATI MACRO ATTESI

Giovedì 27 Luglio 2017

08:00 GER Indice GfK (fiducia consumatori) ago;
09:00 SPA Tasso disoccupazione trim2;
10:00 EUR M3 dest. giu;
12:00 GB Indice CBI distribuzione lug;
14:30 USA Richieste settimanali sussidi disoccupazione;
14:30 USA Ordini beni durevoli preliminari giu;
14:30 USA Bilancia commerciale preliminare giu;
14:30 USA Scorte e vendite all'ingrosso preliminare giu.


Servizio CFD, il tuo capitale è a rischio

HEADLINES

Nessuna novità di rilievo dalla Fed
Nessuna novità di rilievo dalla Fed. Come ampiamente atteso dagli analisti infatti la Federal Reserve ha mantenuto inalterati i tassi di interesse tra l'1 e l'1,25% confermando il proprio programma di riduzione del bilancio in tempi "relativamente brevi" (probabilmente da settembre).
Germania: indice Gfk fiducia consumatori oltre attese
L'indice Gfk che misura la fiducia dei consumatori in Germania si attesta nel mese di agosto a 10,8 punti dai 10,6 punti della rilevazione precedente e del consensus.
Spagna: in calo il Tasso di Disoccupazione
In Spagna, il Ministero dell'Occupazione ha reso noto che nel secondo trimestre 2017 il tasso di disoccupazione e' sceso al 17,22% dal 18,75% della rilevazione precedente. Era atteso un tasso pari al 17,80%.
Cina: profitti industriali in crescita a giugno
L'ufficio nazionale di statistica cinese ha comunicato che a giugno i profitti del settore industriale sono cresciuti del 19,1% su base annua, a 727,78 miliardi di yuan.
Psa: Moody's alza il rating a "Ba1"
L'agenzia Moody's ha alzato il rating del gruppo automobilistico francese Psa a "Ba1" da "Ba2". L'outlook è "stabile".
Hitachi Ansaldo Baltimore Rail Partners, LLC: si aggiudica un contratto da $400,5 mln
Hitachi Ansaldo Baltimore Rail Partners LLC, società costituita da Hitachi Rail Italy SpA e Ansaldo STS USA, Inc. (la controllata statunitense di Ansaldo STS SpA) si aggiudica un contratto del valore di 400,5 milioni di dollari per la metropolitana di Baltimora da Maryland Transit Administration (MTA) per la fornitura di nuovi treni e del sistema di Comunicazione e Controllo (Communication Based Train Control – CBTC) per la Baltimore Metro Subway Link. Il progetto prevede la fornitura di 78 carrozze Hitachi Rail di ultima generazione e la sostituzione del sistema di segnalamento già esistente con la soluzione innovativa di CBTC di Ansaldo STS.

Servizio CFD, il tuo capitale è a rischio




Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.