-

Class CNBC
Share Video
Share Video
-04:40Live-04:40
Live

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 luglio 2017

Il prezzo dell'oro fa ancora discutere: prossimo target 1200$?


Il prezzo dell'oro fa ancora discutere: il prossimo target che in molti attendono è quello limite dei 1.200 dollari.

I numeri

Attualmente le quotazioni vedono il metallo giallo in leggero rialzo (1.224 dollari l'oncia) con un +0,4% dopo aver toccato i minimi da metà maggio.
Il vantaggio, nonostante tutto è ancora difeso e si ferma a 7,5% da inizio anno, limite che ancora permette un margine di fiducia ma da tempo il livello dei 1.920 dollari, raggiunto anche grazie alal grave crisi della moneta unica, è ormai giudicato pura utopia.
 Di qualche giorno fa l'episodio che ha creato il panico sul mercato dell'oro con il flash crash.

In due parole i fatti: Il 27 giugno verso le10 ora italiane, le quotazioni dell’oro sono crollate a 1.236 dollari l’oncia dai precedenti 1,254 a causa di smobilizzi di quasi 2 miliardi di dollari con oltre 1,8 milioni di once vendute. Un volume altissimo negli scambi che se da un lato ha chiamato alla memoria i movimenti post Brexit (e nemmeno in quell'occasione si registrarono volumi del genere) dall'altra, proprio per la velocità con cui si è verificato e soprattutto con quella con cui si è risolta, ha fatto pensare ad un incidente, il classico flash crash.

La questione della Fed


Eppure, guardando al panorama generale, l'inizio del 2016 e più in generale tutta la prima metà di quell'anno, è stato il periodo migliore degli ultimi 30 anni; con l'arrivo dell'ottimismo dettato dal Trumptrade, quindi da quell'agenda fitta di riforme fiscali, agevolazioni e investimenti, i rendimenti dei titoli di stato Usa a 10 anni, hanno registrato una forza che, di contro, ha messo KO le quotazioni dell'oro.

L'inversione di rotta si è avuta poco dopo, proprio il venir meno di quello stesso ottimismo ha fatto in modo di rafforzare lo scontento e far aumentare invece le attese (e le quotazioni) del metallo giallo. L'ultima tegola che sul lungo periodo rischia di abba
ttersi (in realtà si è già abbattuta) sulle quotazioni del metallo giallo, è stata la stretta da parte della Feeral Reserve dei tassi di interesse, stretta che, complici le parole dei vertici della Banca Centrale Usa, continuerà nei prossimi mesi e, come confermato anche da quelli della BoE e della stessa Bce, potrebbe coinvolgere anche le politiche monetarie del resto delle altre banche centrali maggiori. A discapito dell'appetibilità dell'oro che, non pagando cedola, non può vincere la concorrenza data dal rendimento del bond.

 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.