-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 24 luglio 2017

Ftse Mib verso un nuovo impulso rialzista: 5 titoli interessanti


Davide Pantaleo
 
Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo l’intervista realizzata a Gianvito D’Angelo, trader professionista che coniuga analisi intraday e multiday su futures, azioni e forex. Chi volesse contattare Gianvito D’Angelo può scrivere all’indirizzo email: supergianvi@gmail.com, oppure richiedere la sua amicizia sul profilo pubblico Facebook (NasdaqGS: FB - notizie) : @gianvitodangelo.
L'indice Ftse Mib non è riuscito ad avere ragione per il momento dell'ostacolo in area 21.500/21.600. Quali sono le sue attese per le prossime giornate?
Per il Ftse Mib segnaliamo che la flag disegnata sul grafico nel mese di giugno ha registrato un breakout nella parte alta nel mese in corso. Il movimento in atto si può ancora considerare come un pull-back, ossia un ritracciamento di un impulso che dovrebbe essere ancora rialzista.
Intorno all'area dei 21.200/21.160, ossia sui minimi odierni e di venerdì, dovrebbe verificarsi una sorta di reazione che dovrebbe dare vita ad un nuovo impulso. Quest'ultimo dovrebbe riportare le quotazioni sui massimi di area 21.500/21.600 da cui ha avuto origine l'ultimo ritracciamento.
Se dovessimo lavorare in ottica multiday long, il nostro indice è meno adatto di altri ad essere tradato in questo senso, perchè è quello meno reattivo alle salite. Non per niente l'S&P500 come il Dow Jones e il Nasdaq Composite sono sui massimi storici, mentre il Ftse Mib è lontano anni luce dai 50.000 punti, tanto che quota meno della metà.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) settore bancario come valuta l'attuale impostazione di Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) e Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) ? Consiglierebbe di acquistare questi due titolo sui livelli attuali?
Unicredit è passato da una fase in cui le medie mobili erano tutte ordinate al ribasso ad una in cui le quotazioni, già a gennaio scorso, erano al di sopra delle medie con un primo ordinamento delle stesse. 
L'idea è di capire quando potrebbe essere concluso il ritracciamento, per lasciare spazio ad un nuovo impulso rialzista. Una prima area interessante per un buy è a 16,4 euro per Unicredit.
Anche per Intesa Sanpaolo stiamo vivendo un momento importante perchè anche questo titolo veniva da un ordinamento al ribasso delle medie e in poco tempo ha iniziato ad averle tutte ordinate al rialzo.
La dinamica dei prezzi del mese in corso ci dice che l'area dei 2,9 euro è sicuramente un target per il titolo. Ogni volta che Intesa Sanpaolo genera nuovi minimi, non ci sono operatori short che entrano sul titolo.
Quella in atto sembra una fase di accumulazione in cui Intesa Sanpaolo pare prepararsi a rompere l'area sopra i 2,9 euro, oltre la quale si andrebbe a produrre un'accelerazione che porterebbe sopra i massimi di maggio scorso.
L'unica accorttezza è quella di non entrare sulla forza di breve, perchè siamo nella parte giusta del mercato, ma abbiamo un rapporto rischio-rendimento difficile da gestire.
Ferrari (Xetra: 30092157.DE - notizie) oggi si spinge in avanti in direzione dei record storici aggiornati venerdì scorso. C'è ancora spazio al rialzo per questo titolo?
Ferrari è senza dubbio interessante perchè presenta un ordinamento delle medie che sono inclinate positivamente. Il titolo è nella fase dell'impulso che ha portato le quotazioni al di sopra di 82,3/82,4 euro, precedenti massimi di swing.
L'idea è di seguire Ferrari in ottica long, avendo l'accorttezza di non entrare sulla forza di breve, perchè se ci posizioniamo al rialzo sul breakout di 82,6 euro o se acquistassimo sui livelli attuali, saremmo sicuramente in direzione, ma su un'area di prezzo che richiederebbe uno stop troppo grande.
Lo stop grafico ideale per seguire questa posizione sarebbe sotto 73,6 euro, un livello decisamente lontano da quello di ingresso.
Il consiglio è di attendere nuova debolezza prima di comprare Ferrari che va monitorato con attenzione perchè è uno dei titoli che potrebbe regalare anche nel breve periodo delle grandissime soddisfazioni.
Fca si sta riportando quest'oggi poco al di sotto dei 10 euro. Quali indicazioni operative ci può fornire per questo titolo?
Negl ultimi mesi Fca non è certo in una fase positiva, ma tra novembre e dicembre scorsi c'è stato un impulso grazie al quale le medie si sono ordinate positivamente. Il movimento che si è avuto in seguito è stato lungo con l'area dei 9 euro che ha rappresentato un solido pavimento.
Nella seduta del 13 luglio Fca ha rotto una flag e il movimento delle ultime cinque sedute può essere una sorta di ritracciamento di pull-back in relazione al nuovo impulso rialzista.
Il consiglio è di provare a comprare Fca tra area 10,1 e 10,3 euro che potrebbe rivelarsi un interessante supporto da sfruttare per un posizionamento long. 
Quali sono i titoli che sta seguendo con più interesse in questa fase di mercato?
Segnalo Campari perchè presenta quello che andiamo a ricercare in un trend long, ossia un ordinamento quasi perfetto delle medie. Il titolo da circa due mesi è in una fase leggermente decrescente, che però dovrebbe essere un ritracciamento rispetto all'impulso rialzista.
La cosa interessante è che ogni volta che Campari (Milano: CPR.MI - notizie) segna minimi più bassi, mai accelera al ribasso e tenta sempre reazioni verso l'alto. Lo stesso è accaduto nella sessione odierna quando i corsi sono andati a pizzicare i minimi di venerdì scorso e poi ha provato a salire.
Questo ci dice che quello in atto è probabilmente un ritraccimento e che Campari in ottica di medio periodo dovrebbe tornare almeno in area 6,4 euro da cui ha avuto origine la discesa cui stiamo assistendo.
Consiglio quindi di monitorare Campari perchè sia in ottica intraday che multiday potrebbe darci delle belle soddisfazioni.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.