-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 25 luglio 2017

Forte ostacolo per Piazza Affari: tanti gli eventi in agenda

Davide Pantaleo
 
La flessione accusata dalle Borse europee nelle ultime tre sedute ha lasciato il posto quest'oggi ad un rimbalzo. Il Ftse100 è salito dello 0,77%, seguito dal Cac40 e dal dax30 che si sono apprezzati rispettivamente dello 0,65% e dello 0,45%.
Piazza Affari in buon recupero: i prossimi ostacoli
In luce verde anche Piazza Affari che già ieri aveva chiuso gli scambi in salita e ha continuato a spingersi in avanti oggi, con il Ftse Mib fermatosi a 21.457 punti, in rialzo dllo 0,61%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 21.569 e un minimo a 21.348 punti.
Sulla scia del recupero avviato grazie alla tenuta del supporto a 21.200/21.150 punti, l'indice delle blue chips è tornato a mettere sotto pressione oggi l'area dei 21.500/21.600, senza riuscire ad avere ragione della stessa.
Come già anticipato nella rubrica di ieri, è questo l'ostacolo con cui dovrà misurarsi ora il Ftse Mib e solo con il superamento del livello appena segnalato si potrà assistere ad un approdo sui massimi dell'anno in area 21.800, con successivo allungo sulla soglia psicologica dei 22.000 punti.
Con la tenuta dei 21.500/21.600 punti non sarà da escludere il rischio di nuove incursioni ribassiste e in tal caso il primo sostegno da monitorare sarà quello dei 21.200/21.150 punti. Discese al di sotto di tale soglia apriranno le porte ad ulteriori ripiegamenti verso i 21.000 punti in primis e in seguito in direzione dei 20.800/20.700 e dei 20.550/20.500 punti.
Quest'ultima soglia supportiva riveste un'importanza cruciale per il Ftse Mib, visto che una rottura dei 20.550/20.500 favorirà un'inversione di tendenza con probabili ripiegamenti verso area 20.000/19.950, dove verrà chiuso il famoso gap-up lasciato aperto lo scorso 24 aprile
Confidiamo in ulteriori tentativi rialzisti da parte dell'indice delle blue chips, per il quale però una prosecuzione del rialzo sarà da condizionare al superamento dell'ostacolo segnalato prima a 21.500/21.600 punti. 
I market movers in America e in Europa
Domani in America sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, mentre per le vendite di case nuove a giugno si stima un rialzo da 610mila a 619mila unità.
Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio, ma l'evento clou della giornata sarà l'appuntamento con la Fed che annuncerà la sua decisione sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi nel range 0,75%-1%.
Da segnalare che in giornata è prevista la testimonianza del figlio di Donald Trump al Senato Usa sul Russiagate.
Sul versante societario si segnalano prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati trimestrali di Boeing (NYSE: BA - notizie) e di Ford Motor (Swiss: F-USD.SW - notizie) con un eps atteso di 2,31 e di 0,43 dollari, oltre a quelli di Coca-Cola che dovrebbe riportare un utile per azione pari a 0,58 dollari.
A mercati chiusi l'attenzione si sposterà sui conti degli ultimi tre mesi di Facebook (NasdaqGS: FB - notizie) che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un eps pari a 1,12 dollari.
In Europa si guarderà nuovamente alla Francia dove è atteso il dato relativo alla fiducia dei consumatori che a luglio dovrebbe rimanere invariato a 108 punti.
Per lo stesso dato in Italia si stima una conferma dell'indicazione di giugno a 106,4 punti, mentre la fiducia delle imprese dovrebbe calare da 107,3 a 107 punti.
I titoli da monitorare a Piazza Affari
A Piazza Affari a presentare i conti trimestrali e semestrali saranno CNH Industrial, Moncler, Snam (Amsterdam: QE6.AS - notizie) ed STM (Shenzhen: 000892.SZ - notizie) , oltre ad alcuni titoli a minore capitalizzazione e si tratta di: Hera, Salini Impregilo, Amplifon (Londra: 0N61.L - notizie) , Zignago Vetro, Caltagirone Editore (Milano: CED.MI - notizie) , Coima Res, Edison (Stoccarda: 1517689.SG - notizie) , Monrif (Berlino: 569519.BE - notizie) , Poligrafici Editoriale e Ratti (Milano: RAT.MI - notizie) .
Da seguire anche i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa che sarà diffuso nel pomeriggio.
Uno sguardo all'asta dei titoli di Stato visto che saranno collocati CTZ con scadenza nel 2019 per un importo tra 1,5 e 2 miliardi di euro, ma saranno offerti anche i BTP indicizzato all'inflazione con scadenza nel 2028 per un ammontare compreso tra 750 milioni e 1,25 miliardi di euro.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.