-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 26 luglio 2017

Fincantieri crolla per scontro su STX. L'ad: pronti a rinunciare


"Siamo italiani ed europei ma non possiamo essere trattati meno dei coreani. Non abbiamo bisogno di Stx a tutti i costi"
Ha commentato così l'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono il nuovo scontro tra Parigi e Roma sull'acquisizione di Stx France, che ha stamattina mandato a picco in borsa il gruppo di cantieri navali italiano.

Il titolo crolla

Il titolo Fincantieri sta vivendo infatti una prima fase di contrattazioni di grande passione dopo che il governo Gentiloni ha rispedito al mittente la proposta di Parigi di un controllo al 50% di STX.
Una sequenza di dichiarazioni che ha contribuito a mandare il titolo in asta di volatilità a pochi minuti dall'apertura con un calo teorico del 13% e che continua a pesare sulle azioni: alle 11:30, Fincantieri registra un arretramento a quota 0,9475, in calo del 9,39% e con elevatissimi volumi di scambio: sono già oltre 15 milioni le azioni transitate sul mercato a fronte di una media di volumi giornalieri negli ultimi tre mesi pari a circa 6 milioni di pezzi.

La vicenda

A giugno Fincantieri ha acquisito una quota del 66%, in occasione della procedura fallimentare del gruppo coreano proprietario della società di cantieri navali, mentre il restante 33% è rimasto nella disponibilità dello Stato francese, che ha un diritto di prelazione da esercitare entro il 29 luglio.
E proprio per questo il clima si è surriscaldato stamattina dopo le dichiarazioni del ministro dell'Economia d'oltralpe, Bruno Le Maire. "Noi vogliamo poter mantenere un controllo paritario dei cantieri navali di Stx France con i nostri amici italiani" ha detto il ministro, "ma se rifiutassero la proposta onesta che gli è stata fatta, lo Stato eserciterà il suo diritto di prelazione.
Una fonte del ministero dell'Economia ha però rivelato a Reuters che l'Italia non intende accettare la proposta di spartizione dell'azionariato, e che il governo  è disponibile a modificare l'accordo raggiunto ad aprile solo a condizione che Fincantieri abbia oltre il 50% e il controllo del cda di STX.
L'ad Bono ha inoltre precisato, durante la conference call per la presentazione dei conti del primo semestre, che qualsiasi compromesso compromesso ha come condizionoe "che la combinazione delle due societa' possa creare ulteriormente valore". 

La view di Equita 

Nel frattempo, pesa stamane sul titolo anche il nuovo giudizio di Equita, che proprio a commento dei risultati del semestre ha fornito sul titolo una raccomandazione "hold" con target price a 1 euro.
Equita ha sottolineato che l'ebitda adjusted ha rispettato le attese, ma l'utile di 13 milioni è al di sotto del pronostico di 22 milioni. 
Ha mancato le previsioni anche il dato sulla posizione finanziaria netta (inclusi i construction loans) che si attestata a -1,6 milioni di euro contro i -1.3 stimati.


Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.