-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 27 luglio 2017

Dollaro USA cade in mezzo a un FOMC con atteggiamento da colomba


Swissquote
 
Dollaro sotto pressione mentre i rendimenti degli Stati Uniti scivolano dopo una dichiarazione moderata del FOMC
By Arnaud Masset
Come si prevedeva in generale, i membri del FOMC hanno deciso di lasciare invariata la politica monetaria, mantenendo il rango obiettivo per il tasso dei fondi federali tra l'1% e l’1,25% e senza fornire una chiara tempistica sul suo piano di riduzione del bilancio.Sono state apportate delle piccole modifiche alla dichiarazione rispetto alla versione di giugno.La Federal Reserve ha riconosciuto che le misure dell’inflazione sono diminuite e sono attualmente al di sotto dell'obiettivo del 2%.Soprattutto, sono state apportate modifiche all'avvio previsto del programma di normalizzazione del bilancio.Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) mese di giugno, la Fed sperava che il programma sia lanciato quest'anno e prevede che sarà lanciato "relativamente presto".Il mercato dovrebbe preoccuparsi di un tale cambiamento?
Dal nostro punto di vista, pensiamo che questo sia sicuramente un aggiustamento moderato alla dichiarazione, in quanto elimina la chiarezza per quanto riguarda la tempistica, dando più spazio all’avviamento della riduzione del bilancio.In risposta a questa modifica moderata, il dollaro americano è stato fortemente venduto ieri in mezzo alla dichiarazione.L'indice dollaro è sceso un altro 1,10% a 93.15, il livello più basso da metà giugno dello scorso anno.Le valute di maggiore rendimento sono state le grandi vincitrici, con il dollaro della Nuova Zelanda e il dollaro australiano in aumento rispettivamente dell’1,60% e dell'1,15%.
Più tardi in giornata si rilascerà un nuovo pacchetto di dati statunitensi. Le richieste iniziali di sussidi alla disoccupazione dovrebbero essere di 1.960.000 rispetto alla cifra di 1.977.000 di una settimana fa.Ancora più importante, dopo la riduzione di due mesi di fila, gli ordini di beni durevoli dovrebbero essere aumentati nel mese di giugno del 3,7 % m/m.Esclusi i trasporti, gli indicatori dovrebbero aumentare dello 0,4% m/m rispetto allo 0,3% di luglio.
Dopo mesi di dati mediocri, gli investitori hanno una reale necessità di vedere un certo flusso solido e ininterrotto di dati incoraggianti dagli Stati Uniti.Solo in queste condizioni vedremo un rimbalzo del dollaro statunitense e il perseguimento della ripresa dei rendimenti statunitensi.
Il VIX a un minimo storico
By Yann Quelenn
La notizia non ha fatto grandi titoli.Il VIX, l'indice di volatilità statunitense, noto anche come "l’indice della paura", è appena crollato a un livello storico inferiore a 10.Ricordiamo che per l’indice la media di 20 anni è superiore a 20.Poche settimane fa, Janet Yellen, presidente della Fed, ha avvertito i mercati sulla valutazione degli asset, che lei ritiene troppo elevata.La Fed sicuramente ritiene che i mercati azionari siano in una bolla.Questo è ironico perché la Fed ha partecipato in gran parte al sostenimento dei prezzi degli asset con denaro gratuito.
Mentre la volatilità è a un livello basso, i prezzi delle azioni sono a un massimo storico.C'è poi la potenziale relazione tra bassa volatilità e prezzi di borsa elevati, che potrebbe indurre gli investitori verso una svendita.I mercati sono ora in una modalità di pausa certamente temendo questa conseguenza.Tuttavia, i mercati delle azioni non stanno perdendo il vapore e potrebbero andare ulteriormente più in alto.
Tutti gli occhi sono sulla Fed ora che la riduzione del bilancio dovrebbe essere discussa nel mese di novembre.Per quanto riguarda la valuta, il dollaro si sta scambiando a un minimo di 14 mesi sulla recente delusione delle politiche fiscali previste da Trump e per il fatto che la Fed non è riuscita a portare a termine pienamente le misure che si aspettavano.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.