-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 26 luglio 2017

Denaro in Europa nel giorno della Fed. Banche deboli a Milano

Davide Pantaleo
 
La seduta odierna ha visto il ritorno degli acquisti sulla piazza azionaria giapponese dove il Nikkei 225 è salito dello 0,48%, riportandosi al di sopra di quota 20.000. A fronte della sostanziale stabilità del cambio euro-dollaro, gli investitori hanno fatto qualche acquisto in attesa di indicazioni in serata dalla Fed, approfittando al contempo del rialzo del petrolio che ieri ha chiuso gli scambi con un rally di oltre il 3%.
Ancora un rialzo per le Borse europee che dopo la conclusione positiva di ieri si spingono ulteriormente in avanti. Il Cac40 e il Ftse100 salgono rispettivamente dello 0,89% e dello 0,64%, seguiti dal Dax30 che si apprezza dello 0,52%.
Scarna l'agenda macro oggi in Europa visto che l'unico spunto è stato offerto dalla Francia dove è stato diffuso l'indice relativo alla fiducia dei consumatori che a luglio è sceso da 108 a 104 punti, deludendo le attese degli analisti che si erano preparati ad una conferma della lettura precedente.
Gli investitori aspettano con interesse l'annuncio della Fed sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi, nella speranza di cogliere elementi utili per capire quali saranno le prossime mosse in materia di politica monetaria.
In positivo anche Piazza Affari dove il Ftse Mib viene fotografato in area 21.550 con un vantaggio dello 0,41%.
Tendenzialmente deboli le banche con Ubi Banca (Amsterdam: UF8.AS - notizie) e Bper Banca in flessione dell'1,42% e dell'1,28%, seguiti da Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) che scende dello 0,94%, mentre Banco BPM limita i danni ad un calo dello 0,13%, diversamente da Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) e Mediobanca (Milano: MB.MInotizie) che avanzano dello 0,07% e dello 0,45%.
Scatta in avanti STM (Shenzhen: 000892.SZ - notizie) con un rally di oltre il 3% dopo che il gruppo è tornato in utile nel primo semestre dell'anno con un risultato netto pari a 258 milioni di dollari.
Nuovi massimi storici per Ferrari (Xetra: 30092157.DE - notizie) che sale del 2% e spunti positivi sono offerti dalla utilities con Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) ed Enel (Londra: 0NRE.L - notizie) in ascesa dell'1,57% e dell'1%, seguiti da A2A (EUREX: 928195.EX - notizie) che progredisce dello 0,78%. In positivo dello 0,55% Snam (Amsterdam: QE6.AS - notizie) che ha chiuso i primi sei mesi dell'anno con un utile netto in rialzo del 18% a 504 milioni di euro, a fronte di ricavi in aumento del 2% a 1,26 miliardi di euro.
Sul fronte macro Usa sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, mentre per le vendite di case nuove a giugno si stima un rialzo da 610mila a 619mila unità.
L'evento clou della giornata sarà l'appuntamento con la Fed che annuncerà la sua decisione sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi nel range 0,75%-1%.
Da segnalare che in giornata è prevista la testimonianza del figlio di Donald Trump al Senato Usa sul Russiagate.
Si segnalano prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati trimestrali di Boeing (NYSE: BA - notizie) e di Ford Motor (Swiss: F-USD.SW - notizie) con un eps atteso di 2,31 e di 0,43 dollari, oltre a quelli di Coca-Cola che dovrebbe riportare un utile per azione pari a 0,58 dollari.
A mercati chiusi l'attenzione si sposterà sui conti degli ultimi tre mesi di Fcebook che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un eps pari a 1,12 dollari.

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.