-

RIMANI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 24 luglio 2017

Bond News: Euromacro


Poche le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata.
In Francia, Markit Economics ha reso noto che il dato preliminare dell'Indice PMI Manifatturiero, nel mese di luglio, si è attestato a 55,4 punti dai 54,8 punti rilevati in giugno, segnalando una crescita solida delle attività, su livelli massimi da 75 mesi.
L'Indice PMI Composito è sceso a 55,9 punti dai 56,9 punti precedenti, la lettura più bassa degli ultimi sei mesi. Rallenta la crescita del settore privato con l'indice che si attesta a 55,9 punti dai 56,9 di giugno.
In Germania Markit Economics ha comunicato che il dato preliminare relativo all'Indice PMI dei servizi di luglio si è attestato a 53,5 punti inferiore alla lettura precedente pari a 54 punti.

La lettura odierna indica un rallentamento della crescita dell'attività del settore terziario, su livelli minimi da 6 mesi. Continua a crescere il settore manifatturiero PMI, a 58,3 punti, sebbene a un tasso più lento dal record precedente pari a 59,6 punti. L'indice PMI Composito si attesta a 55,1 punti, dai 56,4 della lettura precedente.
Nonostante il tasso di crescita abbia registrato un valore leggermente inferiore ai recenti record sia nel manifatturiero che nel terziario e le pressioni inflazionistiche si siano ulteriormente attenuate, secondo i dati dell'indagine PMI® , l'eurozona ha iniziato il terzo trimestre con una base solida.

L'indice PMI IHS Markit dell'eurozona di luglio ha segnato un calo per il secondo mese consecutivo. Secondo la preliminare stima flash, basata su circa l'85% delle risposte finali, da 56,3 di giugno, il valore è sceso ai minimi in sei mesi con 55,8. Anche se diminuito rispetto ai recenti valori record, l'indice ha mantenuto un livello elevato rispetto agli standard storici ed ha segnato uno dei più forti incrementi degli ultimi sei anni.
La crescita ha nuovamente coinvolto entrambi i settori, con il manifatturiero che, spinto soprattutto da un altro forte aumento delle esportazioni, ha continuato a registrare livelli di produzione maggiori del terziario, anche se il tasso di incremento è rallentato al valore più debole da gennaio.

La crescita dei nuovi ordini, le commesse inevase e l'occupazione, hanno tutti indicato un calo nel mese di luglio, con tassi tuttavia rimasti elevati. Se i nuovi ordini e le commesse in giacenza hanno segnato una crescita appena inferiore ai recenti record in sei anni, il tasso di creazione occupazionale ha continuato raggiungere uno dei livelli più alti dell'ultimo decennio.
L'incremento è stato maggiore nel settore manifatturiero misurando il secondo aumento occupazionale più alto in assoluto.
Aste in Francia:
- In Francia l'Agenzia del Tesoro AFT ha collocato 6,290 miliardi di euro in bond (BTF) a breve termine. Nel dettaglio sono stati assegnati 3,595 di euro in BTF a tre mesi con rendimento negativo al -0,592% dal -0,576% registrato nell'asta del 17 luglio.

Sono poi stati assegnati 1,399 mld di euro in BTF a 6 mesi con rendimento al -0,536% pari a quello dell'asta precedente e 1,296 mld di euro in BTF a 12 mesi con rendimento allo -0,536% dal -0,542% dell'asta precedente.
Aumentano i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 577,182 milioni di euro, dai 571,750 milioni della lettura precedente.
Scendono a 196 milioni di euro i prestiti marginali da 272 milioni della rilevazione precedente.
Spread BTP/Bund a 154 punti base nel primo pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni si attesta al 2,04%.
In lieve progresso i titoli di Stato tedeschi. Il Bund future di settembre sale a 162,5 punti (+0,01%) ed il Bobl future a 132,07 punti (+0,02%).
(CC - www.ftaonline.com)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento

CALENDARIO RISULTATI UTILI SOCIETA' QUOTATE

............
Calendario Utili fornito da Investing.com Italia - Il Portale di Trading sul Forex e sui titoli di borsa.